Consiglio Comunale, manca numero legale per discutere aliquote, opposizione convoca conferenza stampa · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Consiglio Comunale, manca numero legale per discutere aliquote, opposizione convoca conferenza stampa

venerdì 5 settembre 2014

imageLAMEZIA TERME (CZ) – Dopo aver discusso ed approvato il regolamento in merito al benessere degli animali della citta’, e’ stata fatta una pausa per poter discutere sulla questione del rimborso delle aliquote di Imu ed Irpef. Terminata la pausa non era presente il numero legale di consiglieri (assente la maggioranza) percio’ non e’ stato possibile continuare. A fronte di quanto accaduto i consiglieri di opposizione hanno indetto una conferenza stampa “poiche’ la questione irpef ed imu e’ il motivo fondamentale – ha spiegato Massimo Cristiano (Mtl) – per cui si voleva mandare a casa l’amministrazione Speranza a dicembre 20113. La delibera che fu presentata a dicembre 2013 era inficiata dal fatto che non rispettava i termini di legge ma l’amministrazione, consapevole di cio’, ha continuato ad andare avanti per la sua strada con ricorsi molto costosi del valore di circa 80000 euro, che hanno gravato sui cittadini”. Il consigliere Mastroianni ha evidenziato il suo disappunto affermando che “il venir meno del numero legale in consiglio, voluto dalla maggioranza, e’ il chiaro segno che l’amministrazione comunale si rifiuti di assumersi le proprie responsabilita’. Noi stavamo solo chiedendo un’operazione di trasparenza e verita’ per rendere consapevoli i cittadini dell’accaduto” Tropea, consigliere del gruppo Lamezia Indipendente ha sottolineato che “il sindaco Speranza ha sempre ribadito che non avrebbe ma messo le mani nelle tasche dei cittadini, ma ha fatto l’esatto contrario”. Anche Armando Chirumbolo (Fi) ha affermato che “con tale azione il centro sinistra ha chiaramente ammesso la propria responsabilita’ politica in merito alle difficolta’ enormi che il comune di Lamezia sta vivendo e vivra’ ne prossimi anni. L’aumento delle aliquote imu ed irpef sono manovre atte a dilatare nei tempi le responsabilita’ politiche che gravano su questa amministrazione. Da qui alla prossima primavera ci troveremo con le casse comunali svuotate, un debito pari a circa 50 mln di euro, cittadini lametini che han pagato indebitamente imu ed irpef, etc. La futura amministrazione dovra’ far fronte ad una situazione completamente disastrata, inoltre – ha concluso – ci tengo a sottolineare che circa un mese fa e’ stato reso noto che il comune di Lamezia Terme rientra tra i comuni piu’ virtuosi, in realta’ non e’ cosi’ poiche’ e’ il comune che non offre alcun servizio ai cittadini”. Il consigliere di Lamezia indipendente, Costantino Isabella, ha dato delle delucidazioni di natura tecnica, spiegando come in seguito ad un’analisi dei moduli predisposti per il rimborso di Imu e Irpef sia emerso che queste siano un po’ confuse e che, inoltre, per essere compilate prevedono l’ausilio di esperti i quali offrono questo servizio a pagamento. “A tutto cio’ – ha affermato Isabella – chi non e’ in regola con i contrbuti, decade dai benefici; a fronte di cio’ il cittadino deve chiedere al comune i documenti che attestino che non abbia debiti con esso. Insomma sono state messe in atto delle manovre che scoraggiano il cittadino a chidere tale rimborso”. Conclusasi la conferenza tutti i consiglieri hanno reso noto che riproporranno un altro consiglio comunale per discutere della questione.

Denise Di Matteo

loading...