Regionali, Gianni Speranza: “Fissare la data delle elezioni e tornare subito al voto” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Regionali, Gianni Speranza: “Fissare la data delle elezioni e tornare subito al voto”

giovedì 19 giugno 2014

gianni-speranzaLAMEZIA TERME (CZ) – Il sindaco di Lamezia, Gianni Speranza, ha diffuso una nota con la quale evidenzia come “il Governo ha deciso di impugnare presso la Corte Costituzionale la recente legge elettorale approvata dal Consiglio regionale della Calabria.
Un consiglio regionale – stigmatizza il sindaco – di fatto già sciolto per le dimissioni del presidente della regione Scopelliti a seguito della sua condanna, ma che si ostina a tutti i costi a voler rimanere in vita come se nulla fosse”.“In Calabria da mesi viene calpestata la democrazia e messo in discussione lo stato di diritto: in altre regioni come il Piemonte o l’Abruzzo si è già tornati a votare.

In Calabria – aggiunge Speranza – giunta e consiglio pensano invece di sopravvivere a se stessi ferendo e mortificando, ogni giorno che passa, la democrazia e la dignità dei calabresi”.

E allora, secondo il sindaco, che tra meno di un anno concluderà il suo mandato (oppure prima?) “l’unica cosa vera e giusta da fare è quella di fissare la data delle elezioni e tornare subito a votare. Lo si può fare con la vecchia legge elettorale o, in un sussulto di dignità, approvando immediatamente una nuova legge che tenga conto delle sacrosante obiezioni di incostituzionalità fin qui avanzate.

Se quello a cui assistiamo da settimane in Calabria fosse accaduto in un altra qualsiasi regione, l’attenzione dell’opinione pubblica nazionale, la condanna e lo sdegno sarebbero stati ben diversi e le istituzioni chiamate ad intervenire per porvi rimedio.

Mi auguro – conclude il sindaco – e chiedo con grande spirito unitario che il PD e le altre forze di centrosinistra presenti in Consiglio regionale contribuiscano immediatamente a riportare la Calabria alla dignità che merita”.

loading...

Cultura