All’Auditorium del Liceo Classico “Fiorentino” lo spettacolo “La via del Pepe. I mercati del Mediterraneo” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

All’Auditorium del Liceo Classico “Fiorentino” lo spettacolo “La via del Pepe. I mercati del Mediterraneo”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Il Sistema Bibliotecario Lametino, in collaborazione con la Fondazione Lilli di Cosenza e il Liceo Classico F. Fiorentino di Lamezia Terme organizza per venerdì 23 marzo alle ore 10.00, presso l’Auditorium del Liceo Classico Fiorentino, MASSIMO CARLOTTO – apprezzato scrittore di noir – che porterà in scena uno spettacolo da lui scritto e ideato: “La via del Pepe. I mercati del Mediterraneo”.

Sul palco con Carlotto, i musicisti MAURO PALMAS e MAURIZIO CAMARDI, autori delle musiche originali.
La Fondazione Lilli, da molti anni impegnata sul territorio regionale nella promozione di iniziative volte alla raccolta fondi per la Ricerca sui tumori, sceglie uno spettacolo dedicato ad un tema urgentissimo qual è quello delle tratte illegali sul Mediterraneo, per sostenere e promuovere, attraverso il teatro e la musica, messaggi positivi sul rispetto e la condivisione, regole fondamentali da cui ripartire per la costruzione del bene comune.

Un appuntamento, frutto di una collaborazione duratura tra il Sistema e il Liceo Classico, rivolto a docenti e studenti  dell’Istituto. 
Massimo Carlotto porterà il suo spettacolo anche a Vibo Valentia presso il Complesso Monumentale Santa Chiara il giovedì 22 alle ore 19,00.

Nota dell’autore:

Da sempre i mercati del Mediterraneo sono stati centri di incontro tra culture che comunicano attraverso lo scambio di merci e quindi gusti, sapienze antiche, sapori e profumi che si mescolano, si contaminano. La storia di questi mercati, delle città di cui sono spesso il cuore, e delle genti che li hanno frequentati è davvero straordinaria e vale la pena essere raccontata attraverso un viaggio geografico e temporale che recuperi anche gli aspetti più strettamente culturali come la musica e la canzone che, nei secoli, sono state il collante narrativo dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo.
In questo progetto, tra parole e musica, sono ricucite vicende personali e collettive di donne e uomini comuni ed eccezionali i cui destini si sono incrociati nei mercati di città come Cagliari, Algeri, Marsiglia, Tunisi, Palermo.
Una storia che parte dalla drammatica questione degli sbarchi sul Mediterraneo con il mare di Lampedusa sullo sfondo.

Commenta