A Castrovillari la 26^ edizione delle “Fucarin’i San Giseppu e della Sagra d’i laghin’e ciciri” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

A Castrovillari la 26^ edizione delle “Fucarin’i San Giseppu e della Sagra d’i laghin’e ciciri”

CASTROVILLARI (COSENZA) – Nel capoluogo del Pollino la sera del 18 marzo si celebrerà la 26^ edizione delle “Fucarin’i San Giseppu e della Sagra d’i laghin’e ciciri” grazie alla consueta organizzazione dell’Associazione Culturale Gruppo Folclorico “Città di Castrovillari” ed al patrocinio dell’Amministrazione municipale.
Nell’ambito della manifestazione si gioca anche la 24 edizione del Torneo di Calcio Memorial “ Giovanni Visciglia”.
L’appuntamento si avvale del coinvolgimento dei quartieri. Per l’occasione l’Amministrazione comunale ha disposto un premio di 500euro da devolvere al quartiere vincitore che lo stesso utilizzerà per un’opera da realizzare o in beneficenza per scopi umanitari. Sui quartieri concorrenti deciderà un’apposita commissione che assegnerà il Trofeo e il premio, conferendo targhe ed attestati di partecipazione.
“L’iniziativa- assicurano dall’organizzazione- richiamerà gente, dando l’idea di una comunità legata alla sua identità.”
“La serata- aggiunge Antonio Notaro, presidente dell’Associazione Culturale Gruppo Folklorico Città di Castrovillari- dà l’opportunità agli abitanti d’incontrarsi, richiamando una convivialità semplice, senza perdere di vista l’espressione delle tensioni e dei loro vissuti in cui l’assetto sociale viene suscitato”.
Degna d’attenzione sarà anche la sagra “D’i Laghini e ciciri” con degustazioni, offerte tra animazioni, appositamente pensate. L’appuntamento rappresenta il desiderio e la capacità dei cittadini di voler essere ancora interpreti di questi momenti che valorizzano quelle forme di ritualità che persistono all’interno della tradizione per perpetuare la Cultura del Territorio. Con queste motivazioni l’Amministrazione comunale e l’Associazione Culturale Gruppo Folclorico “Città di Castrovillari” coinvolgono i rioni e la città.

Commenta