Conversazioni su Gioacchino da Fiore a Samarcanda con Francesco Polopoli · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Conversazioni su Gioacchino da Fiore a Samarcanda con Francesco Polopoli

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Gioacchino da Fiore sarà protagonista del secondo incontro con l’autore al centro culturale “Samarcanda”, in programma venerdì 23 febbraio a partire dalle 18 presso la sede dell’associazione in Via Ubaldo De Medici.

A guidare la conversazione sul pensiero dell’abate florense e le sue opere sarà Francesco Polopoli, intellettuale lametino, già docente di letteratura latina e greca al liceo classico di San Giovanni in Fiore, relatore in Europa e in Italia in vari convegni di italianistica. Dialogherà con Giovanni Martello, docente e attualmente dirigente del liceo Campanella di Lamezia Terme.

Polopoli, da tempo impegnato nella promozione della conoscenza del pensiero del “calavrese abate Giovacchino”, è stato insignito del prestigioso riconoscimento di unico componente lametino del Centro internazionale di Studi gioachimiti.

Tra i numerosi impegni culturali, è anche divulgatore di saggi tematici tra cui Echi lucreziani e gioachimiti nella Primavera di Botticelli e La città del Sole come limes da Gioacchino da Fiore a Tommaso Campanella, il cui ricavato sarà interamente devoluto alle missioni italiane in Centro-Africa.

“L’evento rientra nelle numerose iniziative culturali del Centro Samarcanda, che ha tra i suoi obiettivi prioritari la promozione e scoperta del territorio e delle sue tante bellezze culturali, umane, artistiche e, in questo caso, di luogo di scuola di pensiero, dall’eredità magno-greca alla grandezza di Gioacchino da Fiore in età medievale, alla Città del Sole di Tommaso Campanella, illustre ospite del nostro convento domenicano di Nicastro” dichiara la docente Michela Cimmino, curatrice degli eventi culturali di Samarcanda.

L’occasione dell’incontro con Polopoli è stato fornita dall’artista Manuelita Iacopetta, presidente del centro culturale, che presenterà le sue creazioni ispirate alle tavole del Liber figurarum, codice miniato che raccoglie illustrazioni di straordinaria bellezza sul pensiero teologico dell’abate calabrese Gioacchino da Fiore.

Commenta

loading...