Decennale dell’Associazione G.A.L.A., torna in scena “musical in tour” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Decennale dell’Associazione G.A.L.A., torna in scena “musical in tour”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – In occasione del decennale della sua fondazione, l’Associazione G.A.L.A. (Giovani Artisti Lametini Associati) riaccende i riflettori e ritorna in scena con una nuova edizione di “musical in tour”, rivoluzionaria progettualità artistica che attraverso il connubio di teatro e musica, dona volto, carattere e fisicità ai classici della letteratura italiana.

I giovani associati lametini sono riusciti in questi anni, ad avvicinare il pubblico non soltanto al mondo teatrale ma anche e soprattutto al patrimonio letterario italiano, linfa del nostro divenire.

Un teatro musicale, quello di G.A.L.A. che trasforma in melodia i drammi della letteratura, dando luogo a reciproche sollecitazioni espressive e linguistiche, stimolo e momento di crescita umana e culturale per il pubblico.

Destinatari primi di questo nuovo progetto saranno proprio i giovani, troppo spesso lontani dalla realtà artistico – letteraria perché dispersi dalle onde elettromagnetiche dei loro smartphone, ignorando la ricchezza di un testamento letterario e smarrendo dunque, come direbbe il sommo vate, la dritta via.

La nuova sfida dell’Associazione G.A.L.A., che quest’anno spegnerà le sue dieci candeline di attività, sarà quella di promuovere spettacoli di universale valenza, rappresentandoli nella cornice di suggestivi scenari storico-artistici, localizzati in siti naturalistici di incommensurabile pregio.

Al centro del prossimo progetto sarà infatti l’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme, bene archeologico e naturale palcoscenico di storicità, letteratura, musica in poesia.

“Musical in tour non si fonda su mere rappresentazioni teatrali – ha dichiarato Roberto Panzarella, presidente G.A.L.A.- , ma in una ricerca della nostra identità, recuperando la memoria di uomini di cuore e di intelletto, divenendo attraverso la storicità del passato, strumento di promozione delle bellezze della nostra terra, teatro di scambi culturali e artistici”.

“Un progetto – ha concluso Panzarella – che farà della sinergia con altre associazioni operanti in città, suo paradigma artistico, realizzando quella unità culturale indispensabile per la crescita di una coscienza critica e di un profondo senso di appartenenza alla nostra terra”.

In attesa dell’apertura delle porte dell’Abbazia Benedettina, sarà il teatro Grandinetti ad ospitare il prossimo marzo, tre importanti capolavori a firma G.A.L.A.:

Una cantante in convento (21 marzo ore 20.45); Briganti (22 marzo ore 20.45); Giulietta e Romeo (27 marzo ore 20.45).

Un assaggio dunque, di quello che è il ricco programma di eventi per la stagione 2018/19 e che si avvarrà, inoltre, dell’installazione di mostre fotografiche che ripercorreranno gli spettacoli del passato, con foto ed oggetti che hanno contraddistinto la caratterizzazione di personaggi e scene.

Non mancheranno le matinée riservate agli alunni, che saranno accompagnati lungo un viaggio di scoperta del territorio, dei sommi poeti e della magia teatrale.

Commenta