Trionfale prima nazionale per la spettacolare opera musical “Francesco De Paula” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Trionfale prima nazionale per la spettacolare opera musical “Francesco De Paula”

sabato 25 novembre 2017

REGGIO CALABRIA – Debutto da record al Palacalafiore di Reggio Calabria per la nuova spettacolare Opera Musical “Francesco de Paula”, sulla vita di San Francesco di Paola, che ha totalizzato cinquemila presenze nelle due repliche del primo giorno, tra cui migliaia di studenti di molte scuole della regione che hanno invaso la Città dello Stretto.

Una prima nazionale trionfale, suggellata da una lunga standing ovation e da oltre dieci minuti di applausi finali. E stasera, in scena l’ultimo spettacolo alle ore 21.00, con biglietti disponibili anche presso la biglietteria del palasport.

Quella vista ieri al suo debutto ufficiale è davvero un’opera moderna eccezionale, tra pop e classico, spettacolare e innovativa, di altissimo spessore artistico e musicale, capace di fondere lirica, sinfonica, musical e teatro, magistralmente costruita sulle musiche e i testi di Francesco Perri, tra i più virtuosi e creativi compositori italiani,  dall’abile produzione di Ruggero Pegna.

La straordinaria vita di San Francesco di Paola, il santo calabrese tra i più venerati in tutto il mondo, ha incantato ed emozionato, fino alla commozione, in un imponente colossal musicale che si è avvalso di alcune delle più prestigiose firme del genere: dalle incantevoli scenografie videoelettroniche e gli effetti speciali di Bruno Garofalo, alle accattivanti coreografie di Stefano Bontempi, gli splendidi costumi di Silvia Polidori, il raffinato disegno luci di Marco Macrina, la sapiente regia di Marco Simeoli, vincitore dell’Oscar del musical nel 2015 e l’esperta direzione dell’allestimento di Lucio Mazzoli.  Piccola gemma anche i gioielli realizzati dall’orafo crotonese Gerardo Sacco per alcuni personaggi dell’Opera: il Diavolo, la Donna Rossa e il Re di Napoli.

Bravissimi tutti i protagonisti del ricco cast composto da oltre cinquanta artisti, tra attori, cantanti e ballerini, a cominciare dall’ottantenne Renato Campese, da vero premio oscar nel ruolo di San Francesco adulto. Applausi e ovazioni per tutti: Marco Manca, fino ad ora nel cast di Notre Dame De Paris,  che è il giovane Francesco, Lalo Cibelli, intenso e potente nel ruolo del Diavolo, Fulvia Lorenzetti che ha interpretato la Donna Rossa,  l’eccezionale soprano Annalisa Sprovieri nei panni della mamma di San Francesco, una emozionante Alessandra Fallucchi,   Brigida, sorella di San Francesco,  Francesco Castiglione nel ruolo di padre Paolo Rendace, il bravissimo Daniele Derogatis nel ruolo di fra’ Nicola, Ed ancora Davide Carpino (frà Angelo), Mirko Iaquinta (fra’ Giovanni),  Sergio Del Prete (Re di Napoli), Chiara Ricca (Angelo), Andrea Tanzillo (cantante napoletano), Vito Aquino (pescatore).

Una sottolineatura speciale meritano tutti i ballerini, protagonisti di alcuni dei più celebri musical italiani: Gianmarco Gallo, Danilo Picciallo, Marco Alimenti, Alfonso Maria Mottola, Alessia Falcone, Miriam Bonaccorso, Rossella Vassallo, Raffaele Cava, Alessandro Ruffo, Samuele Tiso, Federica Fata, Francesca Mandarano, Fabiola De Rose, Francesca Sagula, Giusy Iantorno e Ilaria Rametta.

Tra i presenti alla prima di ieri anche il giovane presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto e il Prefetto Michele Di Bari.

“Questo spettacolo – come hanno sottolineato Perri e Pegna – merita di girare il mondo. La Calabria ha una grande storia e da questa terra, nel segno di San Francesco,  può partire un forte messaggio di pace attraverso l’arte, la cultura e la musica.”.

“Mi attendo – conclude Ruggero Pegna – un’adeguata attenzione della Regione Calabria, perché questo evento può essere il miglior strumento di promozione della regione nel mondo, intorno al quale costruire un importante progetto di promozione culturale, delle tipicità del territorio, delle sue tradizioni e della sua millenaria storia!”.

loading...