Giovedì 26 l’artista Rabarama a Lamezia per presentare il libro di Carmelina Petullà “Venere bugiarda” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Giovedì 26 l’artista Rabarama a Lamezia per presentare il libro di Carmelina Petullà “Venere bugiarda”

lunedì 23 ottobre 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Sarà presentato giovedì 26 ottobre alle 18 “Venere bugiarda”, opera teatrale in versi, ultimo libro dell’autrice Carmelina Petullà. L’iniziativa, organizzata dal liceo classico “Francesco Fiorentino” di Lamezia Terme con il coinvolgimento del liceo scientifico “Galileo Galilei” e del liceo Campanella, vedrà la partecipazione dell’artista internazionale Paola Epifani, in arte Rabarama, le cui opere sono raffigurate nel volume.

Dopo i saluti del dirigente del Liceo Fiorentino Nicola Antonio Cutuli, interverrà il poeta e scrittore Pasquale De Luca, presidente dell’associazione culturale “Tropea onde mediterranee”, e dell’artista Maurizio Carnevali. Modererà l’incontro con l’autrice, la docente Carmela Dromì. L’opera della Petullà sarà declamata dagli attori di TeatroP insieme all’autore Giancarlo Davoli.

Venere Bugiarda”, di Carmelina Petullà, è una breve silloge poetica, nuova e innovativa, che conigua insieme l’arte della parola, propria della poesia, con l’immagine visiva e la scultura in una compenetrazione totale che prende per intero i sensi di chi legge, il quale non è per niente distratto dall’occhio che capta le figure di plastica bellezza inserite come tassello di mosaico nell’opera o gli scatti mediterranei che fanno colore in un dialogo continuo e intenso dove emerge per intero la capacità artistica della poetessa. La quale ci propone un vis -a -vis fra madre e figlia, di “Venere che vola leggera sull’onda schiumosa del mare”, e l’Alba, figlia di Venere, che emerge lentamente dal mare e trova il proprio essere nel Sole, che è il vero Volto dell’Amore.

Autrice del libro di poesie “Il Colore della Vita”, Carmelina Petullà, calabrese di nascita, trascorre la maggior parte della sua vita a Lamezia Terme. In questi ultimi anni ha soggiornato a Cremona e a Bologna. Tuttora trascorre lunghi periodi nella città emiliana, a cui ha dedicato una delle sue più belle poesie: “La figlia della neve”. Nelle sue opere si riscontra un linguaggio immediato, scorrevole: espresso da più canali di comunicazione che convergono in una poesia pura. Pur conservando il tono fluente dei versi, in “Venere bugiarda” varia lo stile. Ruota in essa un turbinio di sentimenti che coinvolgono emotivamente l’animo umano. L’opera ha uno sfondo psicologico e include un aspetto educativo. Vincitrice di concorsi internazionali, le sue poesie sono state pubblicate su antologie locali e nazionali e su opuscoli e siti on-line collegati all’Associazione Culturale “Tropea Onde Mediterraee”.

loading...