Claudia Koll accompagnata dal pianista Alessandro Marangoni racconta Gesù al teatro Grandinetti · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Claudia Koll accompagnata dal pianista Alessandro Marangoni racconta Gesù al teatro Grandinetti

mercoledì 5 aprile 2017

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Venerdì 7 aprile alle ore 20,45 chiusura della grande stagione teatrale AMA Calabria al Teatro Grandinetti promossa con la collaborazione del Comune di Lamezia Terme con un vero e proprio evento pensato nell’approssimarsi delle festività della Santa Pasqua. La grande attrice Claudia Koll e l’affermato pianista Alessandro Marangoni presentano lo spettacolo per voce recitante, pianoforte ed immagini: Evangélion di Mario Castelnuovo-Tedesco.

Nino Rota lo definì un capolavoro: una partitura straordinaria, di grande impatto emotivo, nata da un viaggio dell’autore, un ebreo fiorentino, alla Verna sulle orme di San Francesco. Così si racconta la storia più nota al mondo, che divide il tempo in ciò che era prima e in ciò che sarà: la storia di Gesù, vista dagli occhi di un suo fratello nella fede ebraica. Nel 1934 il compositore Mario Castelnuovo-Tedesco, fiorentino di una famiglia di Ebrei, ispirato alla Verna dalla spiritualità di San Francesco scrisse il suo capolavoro pianistico: Evangélion, una collezione di 28 piccoli pezzi per pianoforte dedicati ai fanciulli, che narrano la storia di Gesù di Nazareth, dalla nascita alla resurrezione. Un’opera unica nel suo genere: l’unico ciclo completo di una storia di Cristo, scritta da un ebreo, per pianoforte. Castelnuovo-Tedesco, maestro di grandi autori di musica da film, come John Williams e Henry Mancini, volle che un attore recitasse tra un brano e l’altro gli episodi storici narrati dai Vangeli, corredando ogni quadro della vita di Cristo con illustrazioni tratte dalla storia dell’arte.

Il progetto è quello di riportare alla luce quest’opera, attraverso uno spettacolo di teatro e musica, con anche un supporto visivo (proiezioni, ma ancora meglio con visualizzazioni tridimensionali di alcune opere pittoriche, attraverso realizzazioni su tulle trasparenti). Evangelion non vuole – e non deve – essere uno spettacolo di carattere meramente religioso, ma una proposta di un messaggio, fatta attraverso un affascinante viaggio artistico, per creare un ponte tra Cristiani e Ebrei e rafforzare il dialogo con i non-credenti. Claudia Koll, un’interprete d’eccezione, molto impegnata in campagne sociali ed artista sensibile e appassionata di temi sacri, insieme al pianista Alessandro Marangoni (che ha registrato Evangélion in prima mondiale per Naxos, riscoprendo questa partitura sepolta) regaleranno al pubblico di Lamezia Terme una serata ricchissima, anche grazie alla sapiente regia di Stefano Sgarella che, attraverso immagini in movimento proiettate su supporti trasparenti ed effetti luminosi, aiuterà a seguire ancora più nel profondo la storia narrata dalla musica e dalle parole, trasformando lo spazio scenico tradizionale.

loading...