A Lamezia la rassegna di arti visive e performative “Lights in the storm” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

A Lamezia la rassegna di arti visive e performative “Lights in the storm”

martedì 15 novembre 2016

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Il CRAC, centro di ricerca per le arti contemporanee, presenta la rassegna di arti visive e performative “Lights in the storm”.

Venerdì 18 novembre ore 18:00 inaugurazione della mostra personale di Elisa Muliere e della mostra fotografica di Salvatore Amato.

ELISA MULIERE, artista classe 1981 di Tortona, vive e lavora a Bologna. Laureata in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna nel febbraio del 2008, è stata allieva di Concetto Pozzati e di Luca Caccioni. Pittrice durante gli anni di studio, la sua produzione spazia oggi dal lavoro su carta alla sperimentazione di altre forme di ricerca come installazioni, video e interventi di street art. Nel 2014 ha pubblicato il suo primo libro d’artista, “Icaro deve cadere”, edito dalla casa editrice GRRRz Comic Art Books di Genova, presentato in diversi spazi tra cui la VII Biennale Internazionale dell’Illustrazione di Lisbona “ILUSTRARTE”, il Treviso Comic Book Festival, la Galleria Il Vicolo (Genova), lo spazio espositivo Adiacenze per BilBOlbul ’14, con installazioni ad esso dedicate. La sua indagine intende esplorare l’umano e i suoi sentimenti, traducendo sensazioni e visioni attraverso pochi tratti scarni, essenziali.
“Portraits // Ritratto attraverso una moltitudine” è il progetto site specific ideato da Elisa Muliere per CRAC. Dodici figure in carta, sporche, intagliate e dipinte in maniera dura e all’apparenza rozza sono come sospese nel caratteristico spazio espositivo a “tunnel” della galleria. Sono immobili, immerse in un buio fitto, eppure paiono poter prendere vita da un istante all’altro. Non hanno bocca, ma dialogano incessantemente tra loro e con lo spettatore. Da dove vengono? Sono uomini e donne, scheletri, marionette? Cosa raccontano, queste silhouette così diverse da tutto ciò che è pelle, ossa, fiato. Così leggere nella costituzione ma grevi nel carattere. Un’installazione, quella di Muliere, di pancia e al contempo ragionata, che si prefigge di spostare l’attenzione del fruitore dall’ambiente circostante al suo Io intimo, indagandone la natura attraverso paure e fascinazioni, mettendolo a confronto con un’immagine dell’uomo e dell’altro da sé primordiale, enigmatica, quasi mitica.

imageSALVATORE AMATO è nato a Lamezia Terme dove oggi vive e lavora. Dopo la Laurea in Scienze Politiche e Relazioni internazionali a Roma prosegue gli studi all’estero per poi rientrare in Calabria. Fotografo per passione lega i suoi scatti al viaggio ed alla scoperta del diverso.
“Travelgum” è un progetto fotografico che raccoglie immagini catturate in paesi diversi attraverso la costante della relazione tra natura, soggetti autoctoni e alieni. Il turismo di massa riempie spazi prima vuoti generando interazioni forzose tra elementi naturali ed umani in cui ciascuno rimane parte della propria dimensione esclusiva senza alcuna reale conoscenza dell’altro. La natura disegna gli scenari animati poi da viaggiatori alla ricerca di ricordi da socializzare e consumare mentre i locali si prestano al commercio offrendo in vendita la propria identità.

Le mostre saranno visitabili fino al 4 dicembre, tutti i giorni – eccetto il lunedì – dalle 16:00 alle 21:00.

LA RASSEGNA
“LIGHTS IN THE STORM” è la seconda stagione organizzata dal CRAC | Centro di Ricerca per le Arti Contemporanee di Lamezia Terme (CZ): arti visive, danza, musica, installazioni, djset ed eventi legati al food di qualità. Il titolo viene fuori da una riflessione sul rapporto tra il territorio e le realtà di operatori culturali coesistenti a CRAC: in questi ultimi due anni abbiamo assistito ad una voglia di mettersi al lavoro, ad una necessità di progresso da parte degli operatori locali, ad un desiderio di ricreare nella nostra terra ciò che esiste da tanti anni nel resto dell’Italia. Ci è venuta quindi in mente la tempesta, in rapporto al senso di rabbia che un giovane calabrese poteva provare fino a qualche anno fa non trovando qualcosa di stimolante da fare: una mostra, uno spettacolo di ricerca, un concerto di musica elettronica ad esempio. E le luci di cui parliamo sono proprio le realtà come CRAC che in questa rassegna, come nella scorsa, mira a mixare diversi linguaggi artistici caratteristici della contemporaneità.

Calendario:
28 ottobre – 13 novembre 2016: Valentina Procopio e Guido Guglielmelli | mostre fotografiche
30 ottobre: Giungla | live performance
18 novembre – 4 dicembre 2016: residenza + exhibition di Elisa Muliere + Salvatore Amato | arte visiva
8 – 18 dicembre 2016: Mario Vitale exhibition | cinema
19 dicembre – 6 gennaio 2017: Reggio Zenitale + G Loois | architettura vs street-art
23 dicembre: Meta- | live performance
26 dicembre: Salt & Bones | musica elettronica
27 dicembre: preview FRAC Festival
28 dicembre: Funk Rimini | live performance
6 Gennaio 2017: Aftersalsa | live performance
& TBA…

*Tutti gli artisti realizzeranno durante le loro residenze anche dei workshop assieme agli studenti delle scuole e degli istituti di Lamezia Terme (CZ)

loading...