“Settembre al Parco” al Sorvolandia: il programma · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Settembre al Parco” al Sorvolandia: il programma

mercoledì 7 settembre 2016

SorvolandiaLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Questo è il programma della IX edizione di Settembre al Parco, organizzato dall’associazione ECSDANCE, che quest’anno si terrà, in una versione autogestita e autofinanziata, a Lamezia Terme presso il Parco Avventura SORVOLANDIA situato nella Pineta (strada per Feroleto). All’interno dell’evento sarà predisposta un’ area gratuita per banchetti artigianali, stand associazioni e tutto quanto fa spettacolo, sport, allegria, divertimento, cultura e tradizione.

SABATO 24

ORE 14.00 APPUNTAMENTO CON L’ASSOCIAZIONE LUCKY FRIENDS un’associazione nata con l’intento di dare un’opportunità a tutti i bambini che hanno difficoltà sia a livello fisico che psichico: l’opportunità di diventare atleti e scoprire le loro attitudini nello sport e di fare squadra con gli altri ragazzi rafforzando così il loro legame. Nell’anno trascorso hanno partecipato a molte manifestazioni sportive di cui: Play The Games Toscana,Lombardia, Basilicata e Puglia, Campionati Regionali Atletica Leggera, Campionati di Nuoto CIP, Eventi CSEN e LIBERTAS ecc., organizzando il PRIMO PROGETTO Scuola Special Olympics ecc.

ORE 16.00 MERAVIGLIANDIA – INCONTRO AGLI ARTISTI DI STRADA
Gianluca Marra in arte “IL GRANDE LEBUSKI” in uno spettacolo comico di teatro di strada che unisce la clowneria e le tecniche circensi al cabaret. La ricerca dell’equilibrio in tutte le sue forme, sui bauli, sulla giraffa alta 2 metri lo porta ad arrivare su una Graziellina, una minibici alta 30 cm, alla sintesi perfetta.
ILARIA FONTE IN “Fashionissima me”, La bellezza esteriore… La perfezione dell’aspetto fisico… In una società fatta solo di apparenze… IlAria con la sua stravaganza vi porterà con lei, nel suo controverso mondo, tra un’acrobazia ed un’altra, con ventagli piumati e dell’inaspettato…
Uno spettacolo delirante che unisce la tecnica della giocoleria a quella del twirling, mescolandole al teatro di strada e che lascerà il pubblico con il fiato sospeso durante i numeri di acrobatica aerea trapezio statico e tessuto aereo).
ORA 21.00 MARIO DONATONE BLUES TRIO IN CONCERTO
Pianista e cantante è considerato uno dei migliori rappresentanti della più classica tradizione del blues, soul e jazz vocale. Muove i primi passi nel circuito musicale negli anni ’80, mettendosi in luce come solista e come accompagnatore di artisti statunitensi di blues, soul e jazz in turnée in Italia. Tra gli artisti ricordiamo Peaches, Les Getrex ,Harold Bradley, Herbie Goins, Beverly Watson, Linda Young, Michael Allen, Jimmy Holden, Crystal White, Kay Forster Jackson, Cheryl Porter. Il suo primo lavoro discografico è “Blues immaginario”, inciso per la Splas(h)! Records nell’89, un LP che viene definito “una sintesi energica, schietta e a tratti originale di blues e jazz” (Luciano Federighi, Musica jazz). Negli anni ’90 si dedica molto al gospel. Oltre al “Roma Spiritual Group” svolge attività didattica, dirige cori e collabora con cantanti e gruppi vocali neroamericani, tra cui Laverne Jackson, Robin Brown, Bronzville American Gospel, Soul Food To Go insieme a Jimmy Holden. Da ricordare la pertecipazione assieme ai Bronzville ad un concerto allo stadio Olimpico di Roma nell’ambito della manifestazione del “Giubileo degli sportivi” nell’ottobre 2000, tenutosi alla presenza di papa Giovanni Paolo II. Anche la sua esperienza di arrangiatore di gruppi vocali è testimoniata da tre cd: “Roma world spirit” (Isma Records, 2001), “The Peacemaker-Soul Food To Go” (Time Stretch Recording, 2003) e “A christmas card of peace” – World Spirit Choir – (Fermenti vivi, 2010). Si tratta di progetti in cui, in modi diversi, si cerca di contaminare il gospel con il jazz e con la musica etnica. Nel 2010 crea insieme a Federico Zampaglione, leader dei Tiromancino, il progetto blues Buzz Band. Nel 2011 esce il suo primo album completamente d’autore, “Blues for Joy”, con il suo gruppo Mario Donatone Soul Circus e con musicisti del calibro di Rodolfo Maltese (Banco del Mutuo Soccorso) e di Henry Cook, valente jazzista di Boston.

DOMENICA 25

ORE 10.30 MERAVIGLIANDIA – INCONTRO AGLI ARTISTI DI STRADA

ORE 17.30 ANFITEATRO GIARDINO BOTANICO
Echi dello spirito tra Natura, Canto e Poesia
MAGNIFICAT un incontro con Maria – Omaggio ad Alda Merini
Abbiamo pensato alla fusione delle arti del canto e della poesia nella cornice naturale dell’orto botanico, nell’anfiteatro moderno, luogo ideale dove si potrà realizzare l’incontro tra natura, canto e poesia. Le diverse voci racconteranno la storia della Vergine Maria, uno dei personaggi più misteriosi e carichi di fascino della cristianità. Assisteremo ad un concerto/drammatizzazione tra canti gregoriani e i versi straordinari di Alda Merini, una poetessa ardente e appassionata che ha composto un’opera dal titolo “Magnificat un incontro con Maria”. Lo spettacolo è un prodotto originale, unico, creato proprio dalle Ancillae Domini, gruppo femminile diretto da Licia Di Salvo, che opera da quasi vent’anni in Calabria e a livello nazionale diffondendo e valorizzando il recupero del canto gregoriano e della polifonia medievale. L’idea nuova è stata quella di far dialogare poesia e musica, ma soprattutto la cultura del mondo terreno con la spiritualità.
CORO ANCILLAE DOMINI – Direttore LICIA DI SALVO Voce Recitante LAURA NICOTERA

ORE 21.00 Banda KAILIA
La band Kaìlia nasce nel 2011 nel territorio di Ceglie Messapica (Puglia), dove la musica ed il ballo rivestono un ruolo importante nella tradizione, essendo espressione della cultura e della storia di questo popolo. Sette musicisti provenienti da varie esperienze musicali uniscono queste due forme di arte, ognuna delle quali prescinde dall’altra. Partendo dalla musica dell’Alto Salento, si intraprende un viaggio internazionale tra Oriente ed Occidente quindi dall’Arabia ai Balcani con la sua musica così affine a quella suonata dalle secolari orchestre di fiati, comunemente dette “bande”, fino ad arrivare in Irlanda. Tutti i brani sono stati arrangiati allo scopo di mantenere vivo il senso della musica popolare, ma allo stesso tempo di innovarla con l’obiettivo di dare vita ad una composizione coinvolgente e che faccia danzare.

TUTTI GLI SPETTACOLI SONO AD INGRESSO LIBERO

loading...