Presentata la terza edizione di “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo… ” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Presentata la terza edizione di “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo… ”

mercoledì 27 luglio 2016 - 19:12
Print Friendly, PDF & Email

presentazione di Liriche, note e ...sotto le stelle di San LorenzoLAMEZIA TERME (CATANZARO) – E’ stata presentata stamattina nel salone municipale di Via Perugini a Lamezia Terme, la terza edizione della manifestazione “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo” che si terrà in Piazzetta Santa Sofia nel centro storico di Sambiase la sera del 9 agosto prossimo. Il sodalizio guidato da Pino Morabito ha organizzato una serata ricca che si articolerà in diversi momenti a partire dal reading dell’opera di Salvatore De Biase “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota”.

Una ironica miscellanea tra poesia e teatro per raccontare una Calabria sempre tradita e beffeggiata dai potenti che nei secoli l’hanno depredata e che continuano a umiliarla, disconoscendo le sue bellezze fatte di arte, natura, di una storia millenaria che ci rende unici al mondo ma sempre ultimi in tutte le classifiche del Paese e del resto d’Europa. A mettere in scena “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota” saranno Filomena Cervadoro, Maria Esposito, Pino Mete, Maria Scaramuzzino e lo stesso Salvatore De Biase. La regia è di Gaetano Montalto. L’accompagnamento musicale sarà affidato al duo Cimino e Cefalà e a Francesco Sinopoli.

Nel corso della manifestazione saranno eletti anche dei soci onorari tra cui i due istituti comprensivi “Borrello-Fiorentino” e “Nicotera-Costabile” di Sambiase.  “L’associazione San Nicola – hanno evidenziato i promotori dell’iniziativa – si apre al territorio, in particolare alle scuole con l’auspicio che il processo di riscoperta e valorizzazione della storia locale e della tradizione popolare, intrapreso dal sodalizio lametino, possa generare percorsi comuni  con le istituzioni scolastiche”. Un altro socio onorario sarà il sindaco di Chiusi Juri Bettollini che con l’associazione San Nicola ha instaurato un gemellaggio ormai consolidato. Chiusi è la cittadina toscana dove è nata la Rassegna ‘Ragazzi in gamba” che, a Lamezia, viene ospitata da quasi quarant’anni e che è stata protagonista di altri eventi promossi dal sodalizio di Morabito. Durante la serata saranno ricordati l’avvocato Giovanni Renda, ultimo sindaco di Sambiase prima della nascita di Lamezia Terme; il procuratore Giovanni Pileggi che svolse il suo lavoro in maniera sempre integerrima e irreprensibile, in momenti certo non  facili per la città della Piana; il senatore Arturo Perugini, politico illuminato che alla fine degli anni Sessanta si fece promotore della conurbazione dei tre ex Comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia che hanno dato vita alla città di Lamezia Terme.

Nel corso della serata saranno raccolte offerte che saranno donate al cittadino rumeno Ivan Gheorge Sandu che nel maggio scorso è rimasto ferito sventando una rapina nella rivendita di tabacchi, vicino alla Chiesa Matrice nel centro storico di Sambiase. Sandu, persona onesta e laboriosa, è benvoluto da tutti e continua a vivere nello stesso quartiere dove un malvivente qualche mese fa gli ha sparato mettendo seriamente a repentaglio la sua vita.  L’associazione San Nicola lo ha sostenuto nei momenti di difficoltà e, coglie l’occasione, per invitare i lametini a fare qualcosa di buono e concreto per il giovane Ivan, 31 anni, che dopo la brutta avventura vissuta continua a vivere in città e ad essere amico di tanti lametini, da cui è stimato e rispettato. Il sindaco Paolo Mascaro e l’assessore alla Cultura Elisa Gullo hanno presenziato alla conferenza stampa tenutasi nel salone municipale di Via Perugini, plaudendo all’impegno dell’associazione che riesce sempre a coniugare fattori importanti come la difesa della cultura popolare, il dialogo con altri territori, il ricordo di persone che hanno contribuito fattivamente col loro lavoro ed il loro esempio di vita a fare grande Lamezia. Ciò senza dimenticare la solidarietà per chi vive situazioni di difficoltà e di disagio. “Quello dell’amministrazione – hanno ribadito i due amministratori – è un patrocinio morale e questo rende ancora più meritevole il lavoro che il sodalizio svolge per la promozione socio-culturale del territorio”.

loading...