“Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo… ”, tutto pronto per “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

“Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo… ”, tutto pronto per “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota”

lunedì 25 luglio 2016

liriche_16LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Mercoledì 27 luglio 2016 alle 11, nel salone municipale di Via Perugini a Lamezia Terme, sarà presentata in conferenza stampa la terza edizione della manifestazione “Liriche, note e… sotto le stelle di San Lorenzo” che si terrà in Piazzetta Santa Sofia nel centro storico di Sambiase la sera del 9 agosto prossimo. L’evento, patrocinato dal Comune, è organizzato dall’associazione San Nicola presieduta da Pino Morabito. Alla conferenza stampa parteciperà il sindaco di Lamezia Paolo Mascaro, affiancato dagli assessori Elisa Gullo e Michele Cardamone.

Momento clou della ‘serata sotto le stelle di San Lorenzo’ sarà il reading, tra poesia e teatro, dell’opera di Salvatore De Biase “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota”, un detto popolare nostrano molto conosciuto ed usato, dal significato emblematico: “solo li chi li vive e li combatte ogni giorno conosce bene i propri guai”. Si tratta di un lavoro  in vernacolo in cui De Biase, in veste cantore della propria terra e non di politico come navigato qual è,  evidenzia con arguta ironia i drammi e l’amarezza di una Calabria, sempre oppressa ed afflitta da chi continua a depredarla, da chi continua a rubarle l’anima, da chi la tiene sotto scacco mortificando la sua antica bellezza e la sua prestigiosa storia.  “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota” è un’allegoria, una sapiente unione tra prosa e poesia apparentemente ridanciana che fra le righe fa trapelare il dramma atavico di una regione perennemente umiliata.

Tra l’ironia e il sorriso emerge chiaramente la sconfitta di una terra ‘ammantata di nero’, legata ad una ‘stringente catena’; ma non manca il grido accorato di chi questa terra ‘greca e bizantina’ vorrebbe vederla rinascere nello splendore della sua meravigliosa natura, della sua tradizione magno-greca unica al mondo. A mettere in scena “I guai da pignata i sa lla cucchiara chi cci rota” saranno Filomena Cervadoro, Maria Esposito, Pino Mete, Maria Scaramuzzino e lo stesso Salvatore De Biase. La regia è di Gaetano Montalto. L’accompagnamento musicale sarà affidato al duo Cimino e Cefalà e a Francesco Sinopoli.  Durante la serata saranno ricordati l’avvocato Giovanni Renda, già sindaco di Sambiase; il senatore Arturo Perugini, ideatore della conurbazione dei tre ex Comuni di Nicastro, Sambiase e Sant’Eufemia che hanno dato vita alla città di Lamezia Terme; il procuratore della Repubblica Giovanni Pileggi.

Sarà presente il sindaco di Chiusi Juri Bettollini che col sodalizio di Morabito ha creato un gemellaggio, unitamente alla Rassegna ‘Ragazzi in gamba” nata nella cittadina toscana e che a Lamezia viene ospitata da oltre trent’anni.

loading...