22 e 23 luglio Le Muse a Scilla: continuano i viaggi calabresi · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

22 e 23 luglio Le Muse a Scilla: continuano i viaggi calabresi

giovedì 21 luglio 2016

scillaSCILLA (REGGIO CALABRIA) – Il Laboratorio delle Arti e delle Lettere – Le Muse di Reggio Calabria continua le sue manifestazioni nell’ambito della stagione estiva 2016 con eventi culturali che continuano a far emergere le bellezze storiche, paesaggistiche ed architettoniche di luoghi ricchi di memoria e di incanto, promuovendo attraverso vari eventi, borghi e centri storici suggestivi. Così in questa ottica dichiara Giuseppe Livoti – presidente del sodalizio reggino si inserisce questo fine settimana molto particolare, che vede una ennesima trasferta nella caratteristica piazza della chiesa dello Spirito Santo di Scilla, scenografia e location unica, in cui inseriremo argomenti che vanno dalla storia del teatro italiano, ad una mostra sul rapporto luce e scenografia ed infine il nostro Coro delle Muse diretto dal Maestro Enza Cuzzola.

Con il patrocinio dell’amministrazione comunale di Scilla, tali eventi sono inseriti nella programmazione della ridente cittadina tirrenica e sarà proprio l’assessore alla cultura Marinella Gattuso ad inaugurare il primo incontro venerdi 22  luglio  alle ore 22 presso la piazza dello Spirito Santo di Marina Grande, luogo che ancora conserva intatto il fascino e la suggestione delle vedute barocche; la piazza sarà animata da una esposizione degli artisti delle Muse che dalle ore 20 in poi esporranno i loro Viaggi Pittorici in cui la luce fa emergere una forte connotazione scenografica e a tal proposito esporranno, Antonella Laganà, Giovanna Tripodi, Grazia Papalia, Nunzia Giomondo, Raffaele Arena, Elvira Sirio, Marisa Scicchitano, Pina Calabro’, Santa Maria Milardi, Manuela Lugarà, Adele Leanza, Angelo Meduri, Saro Lucifaro, Carmelo Zoccali e numerosi comunicatori di immagini dell’area reggina. Tale mostra si inserisce nell’ambito della presentazione del libro “Chiamatemi Paola Riccora…Come una signora dell’alta borghesia napoletana diventò commediografa di successo”.

Sarà presente Mariagiovanna Grifi giornalista e critico teatrale, il critico letterario Teresa Polimeni Cordova ed il presidente Muse Giuseppe Livoti si soffermeranno sulle peculiarità del testo mentre il critico teatrale Paola Abenavoli parlerà del ruolo dei De Filippo nella storia del teatro italiano e l’intervento di Mirella Marra direttrice dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria si soffermerà sul Teatro nelle fonti storiche. Mariagiovanna Grifi,  dedica questo volume a Emilia Vaglio, in arte Paola Riccora, drammaturga napoletana del secolo scorso ricordata dal giornalista Vittorio Paliotti come “La donna che lanciò Eduardo De Filippo” in poco più di 120 pagine.

Sabato 23 sempre alle ore 22 sarà possibile visitare la Chiesa dello Spirito Santo interessante architettura settecentesca e al tempo stesso sentire con un programma di repertorio sacro e della tradizione popolare calabrese,  il Coro delle Muse diretto dal Maestro Enza Cuzzola, coro di venti elementi che eseguiranno brani di tradizione e di ricerca musicale. Vari i momenti dedicati alla poesia con gli scrittori delle Muse che racconteranno Scilla tra leggenda e realtà. Ed infine si concluderà all’esterno la mostra di pittura degli artisti delle Muse, mostra ancora una volta utile ad esprimere la bellezza del paesaggio nell’eterno rapporto illuminotecnico e contenutistico.

loading...