TeatrOltre Vetrina Teatro Ragazzi festeggia la XXX edizione e chiude il Lamezia Summertime 2015 · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

TeatrOltre Vetrina Teatro Ragazzi festeggia la XXX edizione e chiude il Lamezia Summertime 2015

venerdì 23 ottobre 2015

teatro_ragazzi15LAMEZIA TERME (CZ) – Ieri alle ore 11.30, nella Sala Napolitano del Comune di Lamezia, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di TeatrOltre Vetrina Teatro Ragazzi a conclusione del progetto Lamezia Summertime 2015. Presenti Elisa Gullo, assessore alle politiche sociali, pari opportunità, sostegno della casa, decoro urbano, gestione del verde pubblico, cultura e pubblica istruzione; Angelo Bilotta, assessore alle attività produttive, sviluppo economico, politiche del lavoro, agricoltura, commercio, sport, turismo, spettacolo; Andrea Naso, direttore artistico della Compagnia teatrale Dracma e della Residenza teatrale Dracma Teatro di Polistena;  Pierpaolo Bonaccurso, direttore artistico di TeatrOltre Vetrina Teatro Ragazzi; Piero Bonaccurso, direttore generale teatrop.
La rassegna, giunta alla sua XXX edizione, è parte integrante del progetto Lamezia Summertime realizzato dal Comune di Lamezia Terme in collaborazione con Arci e Canterini Nicastresi in qualità di partner di progetto, ed è finanziato dalla Regione Calabria nell’ambito del POR Calabria FESR 2007/2013, Asse V – Risorse Naturali, Culturali E Turismo Sostenibile, Progetto integrato di sviluppo regionale “Eventi Culturali”.
Iniziata nel lontano 1986 come prima rassegna di “Teatro in strada” del Sud Italia sotto la guida artistica della compagnia teatrop di Piero Bonaccurso e nata per valorizzare i centri storici di Lamezia Terme, palcoscenici ideali per eventi artistici che hanno animato gli spazi e i luoghi della memoria collettiva in modo immaginifico e fantasioso creando momenti di coinvolgimento e di vera festa, dopo 30 anni di spettacoli e decine di cantastorie, musici, attori, clown, mimi, danzatori, giocolieri, acrobati, trampolieri, burattini, marionette, pupazzi…l’edizione 2015 di TeatrOltre ha rinnovato il proprio format presentando due sezioni di teatro. “TeatrOltre: Il Teatro ritrovato” con spettacoli di prosa realizzati durante il mese di agosto presso l’Abbazia Benedettina di Lamezia Terme sotto la direzione di Nico Morelli e Walter Vasta della Compagnia teatrale “I Vacantusi” che ha fornito l’occasione di ritornare a valorizzare un location archeologica già inserita nell’itinerario regionale del Magna Graecia Teatro Festival e“TeatrOltre: Vetrina di Teatro Ragazzi”, sotto la direzione artistica di Pierpaolo Bonaccurso della Compagnia teatrale “teatrop” con una ampia sezione di teatro rivolto ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado presenti nel comprensorio lametino. Negli anni, infatti, la proposta culturale di TeatrOltre, attraverso l’espressione dei tanti linguaggi del teatro, non solo ha svolto un importante ruolo di promozione e diffusione dell’arte teatrale in tutte le sue declinazioni creando momenti di comunicazione e di condivisione tra piccoli, giovani e adulti ma ha permesso, soprattutto, la “nascita” di un pubblico giovane che è stato incoraggiato nel suo desiderio di comprendere, di crescere, di identificarsi e di esprimere le proprie emozioni.

In cartellone, per l’edizione 2015, 3 spettacoli che saranno realizzati al Teatro Comunale Grandinetti, in matinée e in pomeridiana e l’ultimo, in replica, al Teatro Comunale “Franco Costabile” per agevolare la partecipazione degli studenti delle scuole del quartiere di Sambiase.

Il sipario si alzerà venerdì 23 ottobre, alle ore  10.00 e in replica alle ore 18.00, al Teatro Comunale Grandinetti con IL MENÙ DI RE ARTÙ Spettacolo pedagogico sulle buone pratiche alimentari della Compagnia Dracma. Una rivisitazione ironica della storia dei Cavalieri della Tavola Rotonda che narra le vicende di un Artù in sovrappeso, annoiato e pigro, ghiotto di patatine e bibite frizzanti secondo la dieta di un perfido mago. Così tutti i suoi cavalieri, in un regno che ha dimenticato il cibo sano e le ricette della tradizione. Solo Ginevra e il suo servo Nespola si rendono conto del pericolo e, con un pizzico di coraggio e molta pazienza, tra draghi e fornelli, riescono a sconfiggere il mago e le sue dannose mode culinarie! Una tematica di stretta attualità sulla necessità di una sana alimentazione che attraverso il linguaggio della fiaba esprime una forte valenza pedagogica promuovendo i valori della Dieta Mediterranea e richiamando idealmente i temi di Expo 2015.
 Giovedì 29 ottobre, alle ore  10.00, al Teatro Comunale Grandinetti, la compagnia del Teatro del Loto porterà in scena SAUL di Vittorio Alfieri. È la prima messinscena della più importante tragedia italiana del ‘700 e, probabilmente, di tutti i tempi realizzata a distanza di 35 anni dall’ultima edizione allestita su un palcoscenico nazionale: quella di Renzo Giovampietro nel 1980. La Compagnia del Teatro del Loto, sotto la direzione artistica di Stefano Sabelli, che è anche interprete e regista dello spettacolo, offre una versione potente e  moderna, la cui scrittura drammaturgica in endecasillabi sarà accompagnata dalle musiche eseguite dal vivo dal Trio dei fratelli Miele. Lo spettacolo, in esclusiva per la Calabria, è dedicato al compianto attore calabrese Pino Michienzi che nell’allestimento del 1980 interpretava il ruolo di Achimelech.

Giovedì 12 novembre, alle ore  10.00 e in pomeridiana alle ore 18.00, al Teatro Comunale Grandinetti e venerdì 13 novembre, alle ore  10.00, al Teatro Comunale “Franco Costabile” sarà la volta della compagnia abruzzese del Teatro dei Colori con KIRIKÙ E GLI ANIMALI SELVAGGI, uno spettacolo con musiche e video da documentazioni etniche africane e dal repertorio jazz contemporaneo che, utilizzando il teatro d’attore e di figura, racconta le avventure del piccolo Kirikù tra animali selvaggi, streghe e fiori velenosi. Attraverso la mediazione della fiaba e sospeso in una dimensione extratemporale, lo spettacolo aiuterà i piccoli spettatori a compiere, insieme a Kirikù, un magico viaggio entrando in contatto con la gente di un villaggio rurale africano per scoprirne cultura, usi e costumi.

loading...