Rotaract: l’Etica dell’esser Leader e l’Eccellenze “Made in Italy” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Rotaract: l’Etica dell’esser Leader e l’Eccellenze “Made in Italy”

rotaract_motecatini_2014MONTECATINI TERME (PT) – Si è tenuta lo scorso weekend, alla presenza dei Rappresentanti Distrettuali e degli RRD Incoming per l’anno rotariano 2015-16, il Seminario Informativo Rappresentanti Distrettuali Eletti (SIRDE).

Un momento dall’alto valore non solo simbolico, ma anche morale per la vita di un Distretto Rotaract, a testimonianza di quanto sia importante l’unione fra i vari RRD che nel corso degli anni sociali si alternano non dimenticando mai che l’azione di Service non ha fine e non può “appartenere” a nessun singolo soggetto, ma deve essere condivisa.

La formazione è stata curata da due relatori di eccezione: dott. Gennaro Cardinale PDG Distretto Rotary 2071e prof. Giovanni Padroni, i quali hanno trattato magistralmente la tematica: “L’Etica dell’esser Leader tra soci.” Subito dopo si è tenuta la II Assemblea Distrettuale del Distretto 2071, presieduta dal RRD Caroline Ribi Zappi. Durante i lavori, ampio spazio è stato dedicato ai Service dell’a.r. 2014-15.

Per il Distretto 2100, oltre al RRD Incoming Stefano Scarpa, era presente il RRD in carica, Danilo De Fazio, che ha fatto una descrizione dettagliata sul Service nazionale divulgativo “Uniti nelle eccellenze”, che nasce dalla presa di coscienza, attraverso i mezzi di informazione e la conoscenza diretta degli svariati poli d’eccellenza produttivi “Made in Italy” che sono ancora presenti e dislocati sul territorio nazionale.

De Fazio ha affermato: “questo progetto vuole fornire una maggiore visibilità alle produzioni agroalimentari, vitivinicole, artistiche (etc.) di altissimo livello qualitativo e di grande valore.  Tutte queste eccellenze sparse sul territorio italiano devono essere riunite. Dobbiamo ritrovarle perché esse devono assolutamente costituire il patrimonio su cui innestare un produttivo orgoglio nazionale. L’italiano, oggi, è cosi individualista che sta diventando, sempre più, come un attaccante del calciobalilla che non ha mai visto i suoi compagni di squadra.

Promuovere “Uniti nelle Eccellenze” portando a conoscenza delle eccellenze “Made in Italy” gli italiani (e non solo), può essere il giusto modo per rispondere al nostro naturale bisogno di sentirci a casa, in qualunque parte del nostro Paese. L’augurio che faccio a tutti i soci, e agli RRD Incoming, è quello di portare avanti ogni attività facendo sentire a casa ogni singola persona che si interfaccerà con voi, perché come diceva Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) “La casa è dove si trova il cuore” ed i nostri cuori si ritrovano tutti lì dove c’è il Service.”

Commenta

loading...