Processo “Crisalide”, 43 condanne e 9 assoluzioni. Assolti Pasqualino Ruberto e Giovanni Paladino · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Processo “Crisalide”, 43 condanne e 9 assoluzioni. Assolti Pasqualino Ruberto e Giovanni Paladino

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Assolti perchè “il fatto non sussiste” Pasqualino Ruberto e Giovanni Paladino. In tutto 43 condanne e 9 assoluzioni, questa la sentenza emessa dal gup Pietro Carè a conclusione del processo con rito abbreviato derivante dall’inchiesta denominata “Crisalide” nei confronti del clan Cerra-Torcasio-Gualtieri.

Tale inchiesta, che vedeva il coinvolgimento di Ruberto e Paladino, portava allo scioglimento dell’amministrazione comunale guidata da Paolo Mascaro.

 LE CONDANNE

Antonio Miceli, 20 anni Nicola Gualtieri detto “Nicolino”, 16 anni e 4 mesi; Giuseppe Grande “U pruppo”, 14 anni e 6 mesi (assolto associazione mafiosa); Vincenzo Grande, 10 anni e 1 mese (assolto associazione mafiosa); Teresa Torcasio, 10 anni e 1 mese; Antonio Domenicano, 8 anni e 10 mesi; Mattia Mancuso, 2 anni e 8 mesi (assolto per associazione mafiosa); Luca Salvatore Torchia, 8 mesi e 20 giorni; Ottavio Muscimarro, 6 anni e 8 mesi; Paolo Strangis, 2 anni e 4 mesi; Rosario Muraca, 10 anni e 2 mesi; Domenico De Rito detto “Tutu'”, 10 anni e 20 giorni; Alessio Morrison Gagliardi, 12 anni, 10 mesi e 10 giorni; Fortunato Mercuri, 8 anni 6 mesi e 10 giorni; Carloalberto Gigliotti, 8 e 20 giorni; Vincenzo Brizzi, 8 anni e 10 giorni; Michele Grillo, 8 anni 1 mese e 10 giorni; Alessandro Gualtieri, 1 anno, 9 mesi e  10 giorni; Claudio Vescio inteso “caio”, 8 anni un mese e 10 giorni; Antonio Perri detto “Totò, 1 anno 9 mesi e 10 giorni; Giuseppe De Fazio,  6 anni; Antonio Mazza, 5 anni un mese e 20 giorni; Pasquale Caligiuri, 10 anni e 10 giorni; Antonio Saladino detto “Birricella”, 10 anni 3 mesi e 10 giorni; Antonio Franceschi, 9 anni 6 mesi e 20 giorni; Rosario Franceschi, 8 anni e 10 mesi; Massimo Gualtieri, 9 anni 9 mesi e 10 giorni; Vincenzo Catanzaro, 5 anni 6 mesi e 20 giorni; Antonio Gullo, 8 anni; Guglielmo Mastroianni, 1 anno 9 mesi e 10 giorni; Antonio Paola “satabanca”, 8 anni e 5 mesi; Antonello Amato, 8 anni 2 mesi e 20 giorni; Salvatore Francesco Mazzotta, 6 anni e 10 mesi; Saverio Torcasio, cl. 75, 5 anni e 6 mesi; Maurizio Caruso, 5 anni e 6 mesi; Saverio Torcasio, detto “Geometra” cl. ’86, 8 anni 4 mesi e 10 giorni; Francesco Gigliotti, 6 anni 3 mesi; Davide Belville, 6 anni 3 mesi e 10 giorni; Antonio Stella, 8 anni e 4 mesi; Marco Cosimo Passalacqua, 8 anni e 1 mese; Luigi Vincenzini, 8 anni 1 mese e 10 giorni; Salvatore Fiorino, 5 anni 5 mesi e 20 giorni; Luca Torcasio, detto “u cultellaro”, 5 anni e 6 mesi

LE ASSOLUZIONI

Pasqualino Ruberto, (difeso dagli avvocati Giuseppe Spinelli e Mario Murone) assolto perché “il fatto non sussiste”; Giovanni Vincenzo Paladino, (difeso dall’avvocato Lucio Canzoniere) assolto perché “il fatto non sussiste”; Davide Cosentino (difeso dall’avvocato Salvatore Cerra); Daniele Grande (difeso dagli avvocati  Salvatore Cerra e Tiziana D’Agosto); Pino Esposito (difeso dall’avvocato Costanza Anania); Smeraldo Davoli (difeso dagli avvocati Antonio Larussa e Stefano Franzì); Emmanuel Fiorino (difeso dall’avvocato Antonio Larussa); Daniele Amato (difeso dall’avvocato Teresa Bilotta); Concetto Pasquale Franceschi (difeso dall’avvocato Teresa Bilotta).

Commenta