Conflenti, incendio minaccia abitazioni e Basilica: dominato da volontari protezione civile e residenti · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Conflenti, incendio minaccia abitazioni e Basilica: dominato da volontari protezione civile e residenti

CONFLENTI (CATANZARO) – Nella giornata di ieri un incendio boschivo di notevole intensità ha interessato l’interfaccia del centro abitato di Conflenti, in una zona centrale del paese, a poche centinaia di metri dalla Basilica della Madonna della Quercia.

Il fuoco è stato avvistato da alcuni residenti i quali, vedendo le fiamme avvicinarsi pericolosamente alle case, hanno allertato il sindaco e i vigili del fuoco.

Il primo cittadino Serafino Pietro Paola, intervenuto personalmente sul posto, ha immediatamente disposto l’intervento del gruppo comunale di protezione civile. Giunti sul posto, i volontari hanno iniziato a operare con quattro operatori e con un modulo AIB acquistato recentemente a seguito di un finanziamento per il potenziamento delle dotazioni di protezione civile.

Constata l’entità dell’incendio e l’imminente impatto con le abitazioni, lo stesso sindaco ha chiesto l’intervento dell’Associazione NERS (Nucleo Emergenze Reventino-Savuto) di Decollatura, esperti di antincendio boschivo e attivi nel settore da diversi anni. La squadra, composta da 5 operatori dotati di un mezzo antincendio fuori strada con modulo adibito, è giunta sul posto dopo qualche decina di minuti.

La sinergia tra il gruppo comunale già sul posto e i volontari del NERS ha permesso di estinguere l’incendio evitando danni alle abitazioni circostanti. Sul posto anche una squadra di Calabria Verde che, giunta da Catanzaro, si è occupata delle operazioni di bonifica, accertando l’assenza di possibili riprese dei focolai.

Preziosa anche la collaborazione di cittadini e residenti della zona i quali, sin da subito, hanno messo a disposizione attrezzi e allaccio alla rete idrica.

“Sono innanzitutto contento che non ci siano stati danni alle persone e alle abitazioni”, ha dichiarato il sindaco Paola al termine delle operazioni. “I volontari intervenuti – ha proseguito il primo cittadino – hanno dimostrato competenza e altissima capacità di coordinamento, nonostante l’appartenenza a gruppi diversi”.

Il Sindaco Paola ha avuto parole di elogio per i volontari del NERS e per i volontari del proprio gruppo, sottolineando che la scelta di creare una squadra comunale per il primo intervento, in attesa dell’arrivo di ulteriori operatori e soccorsi, è stata ben pagata dall’ottimo risultato che oggi si è raggiunto nel fermare un evento che stava diventando veramente pericoloso.

I NERS, tramite il loro presidente, Tonino Vescio, hanno, dal canto loro, assicurato al Sindaco la massima disponibilità e collaborazione plaudendoall’ottima sinergia con il neonato gruppo comunale di protezione civile conflentese.

I volontari di Conflenti hanno voluto sottolineare l’importanza del modulo antincendio boschivo, fortemente voluto da amministrazione comunale e volontari. Profetiche, in tal senso, le parole del Dirigente della Protezione Civile regionale Tansi che, in occasione di una visita in paese, con riferimento proprio al modulo antincendio, aveva affermato che con strumenti del genere si può evitare che piccoli incendi diventino tragedie. Proprio quello che si è verificato.

Commenta

loading...