Controlli straordinari nell’ultimo fine settimana. Sequestrati oltre 3.500 pezzi di merce non a norma, ispezionati locali del centro, sequestrati due ciclomotori · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Controlli straordinari nell’ultimo fine settimana. Sequestrati oltre 3.500 pezzi di merce non a norma, ispezionati locali del centro, sequestrati due ciclomotori

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Fine settimana con controlli straordinari per la Polizia Locale di Lamezia Terme. Le attività implementate hanno consentito di ispezionare sette esercizi commerciali, quattro esercizi pubblici e controllare 140 veicoli e 175 persone, anche in orari notturni.

Il dispositivo di controllo straordinario, si è giovato di 10 unità, tre autoveicoli, una stazione mobile e strumentazione varia in uso al Corpo.

Oltre 3.500 pezzi di merce non a norma sequestrata. Per la stragrande maggioranza giocattoli privi di marchio CE  (particolarmente pericolosi per la salute dei bambini in quanto prodotti con componenti di facile ingerimento e materiali gelatinosi non identificati), e di scheda costruttiva  e altra merce priva delle indicazioni in lingua italiana e sprovvista di certificazione, in spregio alle norme di sicurezza previste dal Codice del Consumo.

I sequestri hanno riguardato 4 esercenti cittadini della Repubblica Popolare Cinese, ai quali sono state inflitte complessivamente 9.200 euro di sanzioni pecuniarie amministrative.

Visitati nella tarda serata, anche a seguito di specifici esposti di numerosi cittadini,   quattro esercizi pubblici in centro a Nicastro.

Per uno dei titolari  è scattata una sanzione amministrativa per violazione del T.U.L.P.S., in quanto responsabile di aver organizzato un pubblico spettacolo senza la prescritta  autorizzazione.

Lo stesso è stato altresì denunciato alla locale Procura della Repubblica per il reato previsto dall’art. 650 del vigente codice penale,  perché, nonostante fosse stato intimato dal personale di polizia a sospendere l’attività non autorizzata,  non ha ottemperato all’ordine legittimamente impartito.

Sul fronte della Polizia Stradale si registrano 11 sanzioni per mancato uso dei mezzi di ritenuta e mancato possesso di documenti.

Sono stati altresì sottoposti a controllo etilometrico con precursore circa 50 conducenti.

Per due ciclomotori infine è stato disposto il  fermo amministrativo per trasporto di passeggero non autorizzato.                                                                                             

Commenta

loading...