Morti padre e figlio nel lametino. Stavano pulendo vasche di liquami in allevamento suini · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Morti padre e figlio nel lametino. Stavano pulendo vasche di liquami in allevamento suini

venerdì 1 aprile 2016

ambulanza-2Stavano pulendo le vasche dei liquami nel loro allevamento di suini a San Mango D’Aquino quando, a causa delle esalazioni tossiche, avrebbero perso conoscenza restando nelle vasche fino a perdere la vita.Sarebbero queste le cause della morte di Francesco e Nicola De Sando, padre e figlio, rispettivamente di 50 e 25 anni, di San Pietro a Maida, trovati senza vita nel primo pomeriggio nel loro allevamento di suini.

Secondo quanto riporta il Quotidiano del Sud, sembra che uno dei due sia entrato per primo nella vasca perdendo conoscenza attirando l’attenzione del secondo che sarebbe andato incontro alla stessa tragica sorte. Francesco De Sando è stato anche vicesindaco di San Pietro a Maida.

Il medico legale ha stabilito che padre e figlio sono deceduti per asfissia, confermando quindi le cause accidentali. Secondo quanto si è appreso, è stato un dipendente dell’azienda agricola (che in quel momento stava eseguendo altri lavori) a scoprire i corpi delle due vittime nella vasca chiamando i carabinieri e il 118 i cui sanitari quando sono giunti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dei due. Secondo quando ipotizzano i carabinieri (sul posto anche il capitano della compagnia di Soveria Mannelli, De Biasio) Francesco De Sando (che sarebbe entrato per primo nella vasca) sarebbe scivolato. A quel punto il figlio Nicola nel tentativo si soccorrere il padre sarebbe anche lui caduto nella vasca. Per recuperare i corpi sono intervenuti i vigili del fuoco del nucleo Saf di Cosenza. Sul luogo anche il sostituto procuratore della Repubblica di Lamezia. Marta Agostini, che non ha disposto l’autopsia sui cadaveri avendo avuto conferma delle cause della morte dal medico legale.

loading...