Sequestrati fuochi pirotecnici illegali, denunciato un 51enne · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Sequestrati fuochi pirotecnici illegali, denunciato un 51enne

lunedì 5 ottobre 2015 - 15:37
Print Friendly, PDF & Email

sequestro_fuochi_pirotecnici_illegali_czSAN PIETRO APOSTOLO (CZ) – Proseguono serrate le attività di monitoraggio, controllo ed ispezione nei confronti di persone e ditte soggette ad autorizzazioni di P.S. nel campo degli articoli pirotecnici e fuochi artificiali, con finalità di prevenzione e repressione di illeciti.

In tale ambito, secondo la pianificazione disposta dal Questore di Catanzaro, dott. Giuseppe Racca, la Squadra Volante e il Nucleo Artificieri ha operato nella giornata di sabato 3 ottobre, nel territorio del Comune di San Pietro Apostolo (CZ), ove nella serata avrebbe avuto luogo uno spettacolo pirotecnico.
Dai controlli sono emerse diverse irregolarità e violazione di norme che hanno determinato la denuncia in stato di libertà di R.V., catanzarese di anni 51, già noto alle Forze dell’Ordine per alcuni precedenti di polizia, tra cui reati contro il patrimonio e contro l’incolumità pubblica.

Allo stesso R.V. sono contestati i reati di detenzione e trasporto abusivo di materiale esplodente di genere pirotecnico, detenzione e trasporto abusivo di materiali esplodenti di natura illegale, detenzione illegale di armi comuni da sparo e munizionamenti.
Difatti, la perquisizione nell’area predisposta per lo sparo dei fuochi pirotecnici, sui mezzi utilizzati dalla ditta incaricata, della quale è titolare R.V., nonché nella abitazione-sede legale dello stesso hanno dato esito positivo e tutto il materiale illegale, ammontante a circa 90 kg, è stato immediatamente sequestrato, per poi essere distrutto, considerata anche la pericolosità degli artifizi di natura illegale.

In particolare, i cannoni di sparo, già caricati per lo spettacolo pirotecnico, contenevano artifizi pirotecnici del tipo “bombe cilindriche” clandestine poiché prive di qualsiasi etichettatura, obbligatoria che ne indicasse il riconoscimento e la classificazione e, tali anche le spolette di collegamento di cui una parte di fattura artigianale anch’esse non a norma.

Altro materiale esplodente era contenuto in uno degli autocarri di R.V. , parte del quale anche se di natura legale, non era tracciabile e privo della necessaria licenza di trasporto
Mentre, presso l’abitazione nonché sede legale della ditta pirotecnica di R.V., sita nel quartiere Gagliano, il personale della Polizia di Stato rinveniva un fucile, due pistole semiautomatiche, una pistola lancia razzi e circa un migliaio di munizionamenti detenute abusivamente.
Dell’attività di P.G. veniva informato il P.M. di turno, nonché notiziata l’Autorità locale di P.S. nella persona del Sindaco di San Pietro Apostolo che lo spettacolo pirotecnico non avrebbe avuto luogo.
Al termine dell’operazione, visti gli indizi e le prove di reità, gli Agenti hanno denunciato in stato di libertà R.V., in attesa del rito per direttissima.

loading...