Ritorna in libertà Vanessa Giampà, la figlia del “Professore” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Ritorna in libertà Vanessa Giampà, la figlia del “Professore”

giovedì 6 agosto 2015

giustiziaLAMEZIA TERME (CZ) – Vanessa Giampà, una delle figlie di Francesco Giampà, detto il “Professore”, e indicato come il capo dell’omonimo Clan, è ritornata libera. Era stata condannata nell’ambito del procedimento penale cosiddetto “Operazione Medusa” dapprima dal Giudice per le Indagini Preliminari di Catanzaro e poi dalla Corte d’Appello di Catanzaro che oggi l’ha scarcerata accogliendo l’istanza di revoca della misura cautelare avanzata dai suoi legali di fiducia, gli avvocati Francesco Pagliuso e Francesco Gambardella.

E’ appena uscita dal carcere di Lecce dove si trovava rinchiusa da oltre tre anni ed è stata rimessa in libertà proprio dalla Corte di Appello di Catanzaro, che con la sentenza del 22 gennaio 2015 l’aveva condannata a 3 anni e 4 mesi di reclusione. A pochi giorni di distanza dal deposito della motivazione di quella sentenza, i Giudici hanno emesso provvedimento con il quale ha revocato la detenzione in carcere ordinandone l’immediata liberazione. Dopo circa tre anni dal suo arresto nell’ambito dell’operazione Medusa, la giovane Vanessa Giampà, considerata una delle donne del clan, insieme alla madre Pasqualina Bonaddio, alla sorella Rosa e alla cognata Francesca Meliadò, diventata, poi, collaboratore di giustizia, torna libera.

loading...