Accoltella il fratello e la sorella per una discussione, arrestato 52enne lametino già ai domiciliari · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Accoltella il fratello e la sorella per una discussione, arrestato 52enne lametino già ai domiciliari

giovedì 30 luglio 2015 - 17:59
Print Friendly, PDF & Email

Angotti_Francesco_cl__63LAMEZIA TERME (CZ) – Prosegue l’attenzione dei militari della Compagnia di Lamezia Terme volta a sottolineare la percezione della sicurezza nel territorio garantendo una pronta risposta al cittadino. Nella giornata di ieri i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto ANGOTTI Francesco, lametino 52 anni, soggetto sottoposto agli arresti domiciliari e già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti.

In particolare, a seguito di una segnalazione al 112 della Centrale Operativa del Comando Compagnia, sono intervenuti a Nicastro in via Tommaso Fusco a seguito di una telefonata che segnalava l’accoltellamento di un uomo ed una donna. Ivi giunti i Carabinieri, dopo aver individuato il luogo dei fatti, ovvero l’abitazione ove l’ANGOTTI si trovava sottoposto agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, riuscivano ad accertare come lo stesso, a seguito di una discussione avuta per futili motivi con il fratello, preso da uno scatto d’ira aveva colpito lo stesso con un coltello da cucina all’altezza dell’addome.

In quelle fasi concitate, avvenute anche alla presenza di minori, lo stesso si rendeva responsabile anche del ferimento della sorella, presente nell’abitazione e intervenuta successivamente con l’intento di calmare gli animi. Dopo aver rinvenuto l’arma del delitto all’interno del lavandino della cucina, aver accertato mediante rilievi tecnici la presenza di sangue sul pavimento dell’abitazione e aver debitamente bloccato l’ANGOTTI, i militari procedevano a tradurre lo stesso presso gli uffici del Comando Compagnia. A seguito di quanto appurato, accertate le responsabilità e i gravi indizi di colpevolezza attribuibili al soggetto fermato, si procedeva a dichiarare lo stesso in stato di arresto trattenendolo dopo le incombenze di rito presso le camere di sicurezza a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa del rito per direttissima a seguito del quale l’arresto è stato convalidato.

loading...