Omoidiozia, lo scoop delle botte al gay si sgonfia, le botte dopo scherzi “idioti” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Omoidiozia, lo scoop delle botte al gay si sgonfia, le botte dopo scherzi “idioti”

mercoledì 1 luglio 2015

11901_aggresione_viale_moroPOLIGNANO A MARE – Con il passare delle ore si fa sempre più chiaro il quadro in cui è degenerata l’aggressione di Polignano del 29 giugno scorso. Un quadro dominato dall’idiozia prima ancora che dall’omofobia. Le botte, infatti, sarebbero partite per futili motivi. Secondo uno dei protagonisti il primo ceffone sarebbe partito proprio dalla vittima all’indirizzo di uno dei due ragazzi bollati come omofobi. I tre (uno dei quali sarebbe noto alle forze dell’ordine), pare si conoscessero da tempo, e sarebbero arrivati alle mani dopo una serie di scherzi e battute “idiote” che non avrebbero avuto sullo sfondo la discriminazione sessuale. In questo senso fa un clamoroso passo indietro anche l’autore dello scoop di stamattina che commentando qualche minuto fa la sua notizia scrive “Si sta indagando ora, e chiaramente, la matrice omofoba si sgonfia, ma non potevo saperlo. Ma una cosa è certa ed è conclamata, che l’insulto è partito. Vogliamo quindi giustificarlo?” L’insulto e le botte non si possono giustificare in nessun caso. Ma si possono giustificare gli scoop inconsistenti che danneggiano l’immagine di Polignano e dei Polignanesi?

Faxonline

 

loading...