In un appartamento trovato il “bazar della droga”, arrestato 22enne · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

In un appartamento trovato il “bazar della droga”, arrestato 22enne

giovedì 7 maggio 2015

bazar_drogaLAMEZIA TERME (CZ) – I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Lamezia Terme hanno tratto in arresto GAGLIARDI Morrison Alessio, 22 anni, soggetto già conosciuto per i suoi precedenti di polizia in materia di sostanze stupefacenti.

L’attività è nata a seguito di un normale intervento della pattuglia dell’Aliquota Radiomobile presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Lamezia Terme poiché, durante una discussione familiare, il GAGLIARDI si era procurato delle lesioni ad un braccio distruggendo alcune vetrate dell’abitazione ove vive con la famiglia. Proprio a seguito di questo litigio, sospettando che quanto avvenuto fosse causa di uno stato di alterazione psicofisica dettato, visto i precedenti, dall’uso di sostanze psicotrope, i militari del Nucleo Operativo dopo le cure del caso procedevano ad una perquisizione presso l’abitazione del GAGLIARDI.

A seguito di un iniziale tentativo di fuga e una serie di azioni tese a eludere il controllo dei Carabinieri, il citato ragazzo nel corso delle operazioni di polizia veniva trovato in possesso delle chiavi di un appartamento, che dopo gli accertamenti del caso veniva individuato in un alloggio accanto la propria abitazione. È lì dentro, che veniva difatti scoperto un vero e proprio magazzino, un “bazar della droga”, che aveva le funzioni anche di laboratorio. Difatti, opportunamente occultati in apposite stanze ed intercapedini delle stesse venivano rinvenuti circa 400 grammi di marijuana, 30 circa di cocaina, 20 grammi di lsd insieme ad hashish ed md, nonché quasi 600 grammi di sostanza da taglio unitamente a bilancini di precisione ed altro materiale utile al confezionamento. Il comportamento elusivo del controllo, le modalità di occultamento, il confezionamento, la tipologia di sostanze nonché l’ingente quantità rinvenuta, consentivano di trarre in arresto il GAGLIARDI che a seguito del processo con giudizio per direttissima, dopo la convalida dell’arresto, è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

loading...