Rubano auto nel parcheggio “Lidl”, due arresti · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Rubano auto nel parcheggio “Lidl”, due arresti

sabato 21 marzo 2015

carabinieri-arresto[1]LAMEZIA TERME (CZ) – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile hanno tratto in arresto Berlingieri Francesco, 37 anni, e Berlingieri Damiano, 26 anni, soggetti già conosciuti alle forze dell’ordine per i precedenti di polizia, colpevoli di aver perpetrato un furto di un’autovettura all’interno del supermercato “Lidl” di via del Progresso.

Nello specifico, nel corso di un normale servizio di controllo del territorio una pattuglia che transitava in via del Progresso, allertata dalla Centrale Operativa della Compagnia di Lamezia Terme, ha intercettato la Fiat Panda oggetto di furto che con alla guida il BERLINGIERI Francesco, usciva a forte velocità dal supermercato Lidl e dopo aver incrociato un camion cassonato veniva seguita dallo stesso. Durante il pedinamento della Panda e del camion i militari sono riusciti a comprendere come gli autisti dei due mezzi fossero collegati da un unico disegno criminoso, ovvero procedere all’occultamento della macchina, magari per un possibile cavallo di ritorno. Difatti dopo aver percorso qualche chilometro i due mezzi si sono introdotti all’interno di via Dei Sanniti, una traversa di via dei Bizantini, dove il BERLINGIERI Francesco, dopo aver occultato l’autovettura nel parcheggio all’interno delle palazzine, è salito sul camion che lo aspettava. Non appena i due hanno ripreso la marcia su Via dei Bizantini direzione nord venivano immediatamente bloccati da un dispositivo di due autovetture della Radiomobile mentre una terza procedeva al rinvenimento della Fiat Panda ed a riconsegnarla all’anziano proprietario, derubato nel mentre era intento a fare la spesa.

I due, tratti in arresto e momentaneamente trattenuti nelle camere di sicurezza del Comando Compagnia, a seguito di perquisizione sono stati trovati anche in possesso di strumenti utili allo scasso. A seguito dell’udienza di convalida il Francesco è stato tradotto in carcere mentre il Damiano sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

 

loading...