Arrestato lametino 33enne per stalking. Perseguitava ragazza di 15 anni · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Arrestato lametino 33enne per stalking. Perseguitava ragazza di 15 anni

giovedì 24 luglio 2014 - 16:26
Print Friendly, PDF & Email

BERLINGIERI_DomianoLAMEZIA TERME (CZ) – I Carabinieri dell’Aliquota Operativa e della Stazione Lamezia Terme Sambiase hanno proceduto all’arresto di BERLINGIERI Domiano, 33 anni, soggetto con numerosi precedenti a suo carico. Lo stesso, inizialmente destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari, dal maggio scorso si era reso irreperibile facendo perdere le sue tracce sebbene sottoposto all’obbligo di dimora presso la propria abitazione sita nelle palazzine popolari di Via M. Nicotera.

I militari, conducendo diverse attività di osservazione, nonché di analisi dei movimenti dei familiari e di tutte le persone che potevano garantirgli una sorta di copertura magari ospitandolo, sono riusciti a rintracciarlo e scovarlo in contrada Prunia, dove vistosi ormai scoperto, ha tentato una inutile e disperata fuga immediatamente bloccata dagli operanti dopo qualche metro. Nello specifico, l’ordinanza è scaturita da un’attività d’indagine dove veniva appurato come il BERLINGIERI, innamoratosi di una ragazza F.E. di 15 anni, e vistosi non corrisposto nel suo sentimento, sin dal febbraio 2013, con atteggiamenti ossessivi e condotte tipiche del reato di atti persecutori, aveva cagionato alla minore un perdurante e grave stato di ansia e di paura, situazione che aveva portato la ragazzina a modificare le abitudini della sua vita, trasferendosi altrove. In particolare, con vere e proprie intimidazioni, quotidianamente aveva importunato la ragazzina, telefonata ripetutamente proferendole ingiurie e minacciandola di morte, arrivando persino ad offrire ai genitori 30.000,00 euro per fasi consegnare la loro figliuola.

Una volta notificata la misura cautelare, successivamente aggravata dalla Procura di Lamezia Terme a seguito della sua iniziale condizione di irreperibilità, lo stesso BERLINGIERI veniva tratto in arresto e dopo le incombenze di rito, veniva tradotto presso la casa Circondariale di Catanzaro a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

loading...