Lamezia, 50 anni della parrocchia di S. Maria degli Angeli: quattro giorni di festa al santuario di S. Antonio · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia, 50 anni della parrocchia di S. Maria degli Angeli: quattro giorni di festa al santuario di S. Antonio

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – La comunità dei frati Cappuccini del convento di S. Antonio di Padova è in festa per il cinquantesimo anniversario dell’istituzione della parrocchia di S. Maria degli Angeli, avvenuta il 13 giugno 1969, ad opera dell’allora vescovo diocesano monsignor Ferdinando Palatucci.

In occasione della solennità del Perdono di Assisi, che ricorrerà il 2 agosto, la comunità vivrà quattro giorni intensi di preghiera e di festa, per ringraziare il Signore a cinquant’anni dall’istituzione della comunità parrocchiale e ravvivare lo spirito francescano di fraternità.

Sarà il vescovo di Lamezia Terme monsignor Giuseppe Schillaci ad aprire i festeggiamenti martedì 30 agosto: alle ore 19.30 accoglienza da parte della comunità e alle 20 la concelebrazione eucaristica con i frati e i sacerdoti della vicaria. Seguirà la proiezione di un documentario fotografico che, attingendo a un ricco patrimonio di foto messe a disposizioni dei fedeli e alle informazioni storiche ricostruite da padre Remigio Alberto Le Pera, racconterà la storia dei cinquant’anni della parrocchia. Alle 21. 30 concerto del gruppo “Suoni e danze popolari del Sud”, gruppo di musica popolare che ripropone le sonorità di matrice tradizionale, attraverso un itinerario di viaggio che va dalla Calabria al Salento, dalla Campania al Gargano, passando anche per la Sicilia. Voce femminile e leader del gruppo è Celeste Iiritano, danzatrice e suonatrice di tamburi a cornice, seguita all’organetto da Pasquale Bonaddio e alla chitarra battente di Giandomenico Falvo.

Il 31 agosto alle ore 20, liturgia penitenziale e a seguire la serata animata dai bambini del campus estivo parrocchiale 2019 “Dai colore alla tua vita”.  Giovedì 1 agosto alle ore 11 la S. Messa presieduta da fr. Antonio Fava. Alle 20 i primi vespri solenni di S. Maria degli Angeli alla Porziuncola, presieduti dal guardiano del convento fr. Bruno Macrì; a seguire la fiaccolata e la processione per le vie della parrocchia con l’immagine della Madonna degli Angeli,  riproduzione del quadro che domina l’altare maggiore del Santuario, raffigurante la Vergine Maria con il pontefice Innocenzo III e S. Francesco d’Assisi, opera del cappuccino P. Fedele da S. Biagio (1754). A seguire serata musicale anni ’60 e ’70 a cura del deejay lametino Pasquale Emanuele Cerra, Paco dj.

Venerdì 2 agosto, solennità di S. Maria degli Angeli alla Porziuncola.  Alle ore 11 S. Messa in Chiesa con gli ammalati delle case di riposo “Tamburelli” e “Bosco S. Antonio”. Alle ore 20 S. Messa solenne sul piazzale del Santuario presieduta dal parroco fr. Angiolo Giovanni Solano. Le celebrazioni eucaristiche del 30 luglio e del 2 agosto saranno animate dal coro “Frate Sole”, diretto dal maestro Sara Saladino, nato dalla comunione e dall’aggregazione delle quattro corali della comunità: il coro “S. Antonio” diretto da Antonio Buonconsiglio, il coro parrocchiale “S. Maria degli Angeli” diretto da Alberto Gigliotti, l’Emmanuel’sChoro diretto da Sara Saladino, il duo Loris Cerminara – Alessandro Vescio.

Concluderà i festeggiamenti la serata musicale dal titolo “Sotto il cielo delle dodici stelle”, che vedrà l’esibizione del duo Rino Cesareo e Daniela Mazza con special guest l’Accademia Bruzia.

Oltre che da mezzogiorno del 1 agosto a mezzanotte del 2 agosto, come ogni anno in tutta la Chiesa nella solennità del Perdono di Assisi, anche dal 30 luglio al 1 agosto, richiesta dal vescovo Schillaci, la penitenziaria apostolica concede ai fedeli che si recheranno in pellegrinaggio al santuario di S. Antonio la possibilità di lucrare l’indulgenza plenaria, in occasione del giubileo della parrocchia, alle consuete condizioni stabilite dalla Chiesa (confessione sacramentale, comunione eucaristica, preghiera secondo le intenzioni del Papa).  

Commenta