Terremoto, Vescovo di Lamezia invita le parrocchie a partecipare alla colletta del 18 settembre · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Terremoto, Vescovo di Lamezia invita le parrocchie a partecipare alla colletta del 18 settembre

giovedì 25 agosto 2016 - 12:38
Print Friendly, PDF & Email

vescovo cantaforaLAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Nella celebrazione dell’Eucarestia di Domenica 18 settembre, come stabilito dalla Presidenza della Conferenza Episcopale italiana, in tutte le Chiese della Diocesi, si terrà una colletta nazionale, in concomitanza con il Congresso Eucaristico Nazionale, come frutto della carità e di partecipazione di tutti ai bisogni concreti delle popolazioni colpite, in segno concreto comunione e di vicinanza a quanti sono stati colpiti da questa tragedia.

Chiedo a tutti i sacerdoti che avvisino per tempo i fedeli. Incoraggio anche altri gesti di solidarietà fraterna, nei modi e nelle forme che i pastori riterranno più utile. Si può fare riferimento alla Caritas diocesana per coordinare gli aiuti necessari”. E’ il messaggio indirizzato dal Vescovo di Lamezia Terme Luigi Cantafora ai sacerdoti e ai fedeli all’indomani del terremoto che ha colpito l’Italia centrale per invitare tutta la Chiesa lametina ad unirsi alla preghiera per le vittime del sisma e a partecipare alla colletta nazionale promossa dalla Cei nelle messe di domenica 18 settembre.

La preghiera per le vittime del sisma segnerà anche i prossimi giorni della festa della Madonna della Quercia di Visora a Conflenti dove – scrive il Vescovo nella lettera –“ in questi giorni la nostra Chiesa diocesana si incammina come pellegrina e mendicante. Alla Madonna della Quercia a Conflenti rivolgeremo una particolare preghiera per le vittime del terremoto, per chi sta soffrendo per la scomparsa dei propri cari, per chi ha bisogno di speranza per poter ricostruire la propria vita. Anche le Sorelle clarisse del nostro monastero di Conflenti si uniscono alla nostra preghiera. Questi giorni di pellegrinaggio a Conflenti siano giorni di preghiera per chi sta soffrendo in questo momento”.
A nome di tutta la Chiesa lametina, il Vescovo esprime vicinanza a tutte le popolazioni colpite e ai numerosi volontari che si stanno spendendo con eroismo e sacrificio in questi giorni.

loading...