Un forum per i comuni del comprensorio lametino: parte il percorso promosso dalla Diocesi · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Un forum per i comuni del comprensorio lametino: parte il percorso promosso dalla Diocesi

mercoledì 3 agosto 2016

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Mettere in relazione i comuni del comprensorio lametino per definire una strategia condivisa di sviluppo che metta al centro il lavoro. Non più singoli strumenti o singoli progetti di sviluppo, ma una visione complessiva per valorizzare le risorse del territorio, offrire opportunità di lavoro, permettere a quest’area di svolgere la sua naturale funzione strategica a servizio di tutta la Calabria.

Questi gli obiettivi del Forum relazionale dei Comuni del Comprensorio Lametino che ieri si è riunito nel salone del seminario vescovile, rispondendo all’invito del Vescovo di Lamezia Terme Luigi Cantafora e al percorso promosso ormai da diversi mesi dall’Ufficio Diocesano della Pastorale Sociale e del Lavoro diretto da Don Fabio Stanizzo. All’incontro hanno preso parte diversi sindaci dell’hinterland lametino e i rappresentanti di diverse associazioni e categorie del mondo del lavoro e dell’impresa di Lamezia e del comprensorio.
Un percorso – ha sottolineato in apertura dell’incontro Don Stanizzo – “maturato nel tempo e che si è concretizzato a giugno in occasione del Giubileo delle Istituzioni e del mondo del lavoro. In quell’incontro ci siamo ritrovati insieme, alla luce dei dati fortemente critici sull’occupazione nel nostro territorio, che ci hanno spinto a fare un’esperienza più ampia, a mettere in rete le forze per offrire concrete possibilità occupazionali ai nostri giovani”.
E proprio a partire dai dati del Centro per l’Impiego relativi al territorio della diocesi lametina, che vedono il rapporto tra occupati e inoccupati 1 a 1 e addirittura 1 a 3 includendo i cosiddetti “neet”, il dirigente della Regione Calabria Cosimo Cuomo ha messo in evidenza la necessità di “creare un sistema relazionale tra i diversi comuni del comprensorio lametino, uno strumento di partecipazione, coordinamento e condivisione delle strategie e delle azioni da intraprendere per valorizzare le risorse del territorio. Fino ad oggi, tanto gli strumenti che ci siamo dati a livello locale per creare sviluppo come i Piani Locali per il Lavoro e il Gal tanto la programmazione comunitaria, non hanno mai sviluppato una visione unitaria di questo territorio. Alla frattura sociale e generazionale, determinata dal grande numero di persone che non riescono a inserirsi nel mercato del lavoro, si è aggiunta una frattura territoriale. Mettere in relazione i Comuni e le forze produttive significa creare le premesse nel territorio lametino per uno sviluppo sostenibile e inclusivo”.
Per Cuomo “il forum dei Comuni dovrà puntare a dare vita a una cabina di regia in grado di rendere più competitivo il territorio, un incubatore di idee e progetti. In questo senso, occorre valorizzare il fatto che la nuova programmazione comunitaria punti molto sui territori per creare occupazione. Il comprensorio lametino, nell’ottica di una strategia relazionale, ha tutte le condizioni per raccogliere questa sfida”.
Adesione al Forum da parte del Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro che ha indicato tra gli obiettivi prioritari la valorizzazione dell’area ex Sir come area strategica nell’ambito della logistica distributiva per l’Italia del Sud e la realizzazione del Porto Turistico “nell’ottica di una grande svolta per questo territorio. Solo se si rilancia l’area del lametino, la Calabria può risorgere. Abbiamo bisogno di grandi opere e al tempo stesso di migliorare la qualità della vita dei cittadini, rispondendo alle urgenze del disagio sociale e della disoccupazione giovanile”.
Tra gli interventi, il Sindaco di San Pietro a Maida Pietro Putame, il Sindaco di Gizzeria Pietro Raso, il Sindaco di San Mango D’Aquino Leopoldo Chieffallo, il vice Sindaco di Falerna Angelino Renne, il Sindaco di Miglierina Pietro Guzzi. Interventi e adesioni al Forum da parte di varie associazioni e realtà imprenditoriali tra le quali Acli Calabria, Ave Lavoro, LameziaEuropa, Confcooperative, l’Associazione “Borghi da RiVivere”.
Un forte incoraggiamento a proseguire sulla strada dell’unità e della condivisione da parte del Vescovo Luigi Cantafora che ha evidenziato “il ruolo della Chiesa che è quello di stare attenta al territorio per far sì che questa comunità cresca nel bene comune, che non ha colori politici ma ha un solo colore: il bene dell’uomo e di tutti gli uomini”.
Sindaci e rappresentanti delle varie categorie si sono dati appuntamenti a settembre per riprendere il percorso e avviare la fase progettuale.

loading...