Domani Giubileo delle famiglie sul colle di S. Antonio · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Domani Giubileo delle famiglie sul colle di S. Antonio

sabato 25 giugno 2016 - 11:06
Print Friendly, PDF & Email

imageLAMEZIA TERME (CATANZARO) – Preghiera, testimonianze e condivisione nel Giubileo delle Famiglie della Diocesi di Lamezia Terme in programma domenica prossima 26 giugno sul piazzale del Santuario di S. Antonio di Padova.
A partire dalle 17, sul colle di S. Antonio si ritroveranno le famiglie lametine accolte dai volontari dell’equipe diocesana di pastorale familiare e dagli scout, per vivere un momento di fraternità nello spirito del Giubileo della Misericordia. Seguirà un momento di catechesi tenuta dal biblista Don Serafino Parisi su un brano del Cantico dei Cantici e la testimonianza di Andrea Torquato Giovanoli, che racconterà la sua storia di marito e padre di famiglia che ha nel cammino della vita matrimoniale, segnata dalla sofferenza della perdita di tre figli nei primi giorni di vita e nel grembo materno, ha incontrato la fede grazie alla moglie Emanuela.
Alle 19 il Vescovo Luigi Cantafora presiederà la Santa Messa durante la quale le coppie rinnoveranno le promesse matrimoniali e sarà concessa l’indulgenza plenaria. Ad animare i vari momenti della giornata, il coro della Pastorale Giovanile Diocesana.
Per Padre Gianni Dimiccoli, direttore dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale Familiare, “il Giubileo delle famiglie della nostra Diocesi sarà un’ulteriore occasione di grazia per cogliere e vivere il messaggio che Papa Francesco consegna alla Chiesa e all’umanità in questo anno giubilare. Nelle famiglie si avverte quotidianamente il bisogno di misericordia, di riconciliazione, di comprendersi reciprocamente nei limiti e nelle ricchezze dell’altro, per camminare insieme uniti nell’amore. Come la Santa Trinità e la stessa Chiesa, nella famiglia è l’amore che unisce, che fa vivere l’unità nella diversità”.

loading...