Tanti pellegrini in queste ore al Santuario Diocesano di Dipodi. Cantafora: “Maria ci renda cristiani capaci di rimettersi sempre in piedi” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Tanti pellegrini in queste ore al Santuario Diocesano di Dipodi. Cantafora: “Maria ci renda cristiani capaci di rimettersi sempre in piedi”

sabato 15 agosto 2015

imageFEROLETO (CZ) – Tantissimi pellegrini stanno raggiungendo in queste ore il Santuario Diocesano di Dipodi a Lamezia Terme nel giorno della solennità dell’Assunzione al Cielo della Vergine Maria. Come ogni anno, il santuario mariano è meta di tanti devoti da tutto il lametino, con una presenza particolare di tanti calabresi emigrati fuori regione che rientrano nei giorni della festa per rendere omaggio alla Madonna di Dipodi.
Ieri, vigilia della Festa, si è rinnovato il tradizionale pellegrinaggio a piedi delle comunità parrocchiali di Nicastro al Santuario: un itinerario scandito da preghiere, canti mariani, fino all’arrivo al Santuario i fedeli hanno affidato ancora una volta alla Vergine Maria preghiere, attese e speranze del popolo lametino.
Un affidamento alla Vergine Maria che ieri sera, nel corso della celebrazione eucaristica delle ore 21, è stato rinnovato dal Vescovo Mons. Luigi Cantafora che ha pregato la Madonna di Dipodi perché “venendo in questo luogo ci faccia sentire la sua presenza di Madre che soccorre i suoi figli. Ci faccia diventare cristiani capaci sempre di rialzarci dopo ogni caduta e ci spinga ad operare per il bene comune”. Meditando sul dogma dell’Assunzione al Cielo di Maria, di cui quest’anno ricorre il 65esimo anniversario dalla proclamazione da parte di Papa Pio XII, Mons. Cantafora ha ricordato che “in Maria Assunta in Cielo noi abbiamo la certezza che il destino dell’uomo non sarà un pugno di cenere, non sarà il nulla eterno: se resteremo incorporati a Cristo, noi parteciperemo della stessa gloria di cui Maria fu partecipe da subito anche nel suo corpo”.
Il Vescovo di Lamezia ha sottolineato l’importanza dei santuari mariani nella nostra Diocesi, in particolare del Santuario di Dipodi e di Conflenti, che saranno chiese giubilari in occasione del Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco; l’anno giubilare sarà aperto il prossimo 8 dicembre a Roma e il 13 dicembre nella Cattedrale di Lamezia. Dal Presule l’auspicio che “I santuari mariani della nostra diocesi luoghi di spiritualità e solidarietà, dove nutrire lo spirito e al tempo stesso sperimentare l’impegno e la dedizione a servizio del bene comune”.
Oggi giornata della festa saranno celebrate 7 messe nel corso della giornata. La celebrazione conclusiva della festa, alle 20.30 sarà presieduta da Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo di Reggio Calabria – Bova.

loading...