La comunità di Platania si prepara alla festa di Santa Lucia, la protettrice degli occhi · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

La comunità di Platania si prepara alla festa di Santa Lucia, la protettrice degli occhi

martedì 9 dicembre 2014 - 10:44
Print Friendly, PDF & Email

Statua_di_Santa_Lucia_Platania_[1]PLATANIA (CZ) – La diffusa devozione del popolo di Platania verso la Santa martire di Siracusa, avrà il suo clou sabato 13, giorno della festività liturgica di Santa Lucia.Nell’occasione, dopo la solenne Messa che il parroco don Pino Latelli celebrerà nella Chiesa parrocchiale San Michele Arcangelo, alle ore 18.00 si svolgerà, secondo la tradizione, la suggestiva processione con la statua della Santa. «Santa Lucia nacque, secondo la tradizione – racconta il parroco – a Siracusa nel 283 d.C. da una famiglia benestante. Promessa sposa ad un pagano, rifiutò il matrimonio per adempiere a un voto di castità pronunciato sul sepolcro di Sant’Agata, cui aveva chiesto di guarire la madre da una terribile malattia. Il fidanzato respinto la denunciò al prefetto romano, che la fece arrestare e decapitare. Prima di essere decapitata la Santa si strappò gli occhi diventando così la protettrice degli occhi. Il 13 dicembre è l’anniversario del martirio».

Il calendario delle solenni celebrazioni nella cittadina dell’entroterra lametino prevede un triduo in preparazione alla festa con la recita del Rosario meditato e la Santa Messa, presieduta alternativamente dal parroco e da monsignor Giuseppe Ferraro. Le interessanti tematiche della Liturgia della Parola porranno l’accento sulla spiritualità di santa Lucia e sulla modernità della sua testimonianza.

Il culmine nel giorno festivo.

Sabato 13 Dicembre, infatti, al termine della Santa Messa , si terrà la processione della Sacra Effige di Santa Lucia per le vie principali del paese illuminata dalle fiaccole dei fedeli che «in questo modo, – rileva monsignor Ferraro, – vogliono ravvivare la luce della fede e della speranza anche in vista del Natale ormai prossimo».

«Auguro – aggiunge don Pino Latelli – che, pur nelle fatiche della vita che ci è dato di affrontare, la luce della nascita del Salvatore a Betlemme, possa accompagnare tutti a scoprire la vera gioia e la vera pace nell’incontro con Gesù, nella certezza che solo Lui è capace di rinnovare l’uomo nel cuore». I festeggiamenti si concluderanno con la distribuzione ai fedeli dei “pani di Santa Lucia”

 

loading...