Al via l’8 settembre il Settembre Rendese. Tanti gli appuntamenti · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Al via l’8 settembre il Settembre Rendese. Tanti gli appuntamenti

RENDE (COSENZA) – Sabato 8 settembre si alza il sipario sulla 53° edizione del Settembre Rendese. Rassegna che si svolgerà, dall’8 al 30 settembre.

Il programma è stato presentato, questa mattina, nella Sala Tokyo del Musoe del Presente di Rende. A priesedere l’incontro con la stampa il Sindaco Marcello Manna. Ad illustrare il cartellone il direttore artistico Marco Verteramo. Inoltre, è stato presentato il nuovo portale (da oggi on line!) vivirende.it. A relazionare sul nuovo servizio ai cittadini il caposegreteria del sindaco,Francesco Donato.

“Il Settembre Rendese è un appuntamento che da oltre mezzo secolo rappresenta un momento non solo di spettacolo, ma soprattutto di aggregazione e di unione per tutto il territorio, per questo-sottolinea il primo cittadino Manna- abbiamo lavorato in sinergia con il direttore artistico e tutto lo staff comunale ad un cartellone che coniugasse tradizione, ma anche nuove tendenze, in linea con lo spirito più autentico della manifestazione. Ci piace ricordare che il Settembre Rendese è inserito nell’elenco regionale degli eventi storicizzati. Un importante traguardo, quello raggiunto lo scorso anno che ci impegna a preservare e a valorizzare questa manifestazione.”

Kermesse di respiro nazionale che porterà in Calabria non solo il meglio del panorama musicale italiano ma anche teatro e grandi eventi culturali. In un equilibrio perfetto tra musica, prosa e arte di strada. All’insegna della commistione tra tradizione e innovazione. Un festival che, oramai da tempo, riscontra l’attenzione della stampa e il gradimento del pubblico. Ad ideare la manifestazione, l’amministrazione comunale di Rende. Co-finanziato dalla Regione Calabria con ”Avviso pubblico per la selezione e il finanziamento di interventi per la valorizzazione del sistema dei beni culturali per la qualificazione ed il rafforzamento dell’offerta culturale presente in Calabria – Annualità 2017”. Cartellone curato dal direttore artistico Marco Verteramo.

“Grazie alla sensibilità dell’amministrazione comunale di Rende e alla squadra che sta lavorando alacremente da mesi–afferma Verteramo–abbiamo avuto la possibilità di presentare un programma di altissima qualità. Una kermesse che unisce la sua lunga tradizione di evento storicizzato a uno sguardo verso l’innovazione e ai nuovi volti del panorama musicale e dello spettacolo italiano – e conclude – Un’offerta culturale che risponderà ai diversi target del pubblico e che invederà, con il suo spirito itinerante, i diversi luoghi di aggregazione della città, con una particolare attenzione al centro storico”.

Inoltre, la conferenza stampa è stata l’occasione per presentare il nuovo portale vivirende.it.Un’importante guida, mai realizzata prima, per chi desidera scoprire Rende e orientarsi nella ricerca dei servizi principali che la città offre. Ad illustrare il portale Francesco Donato, capo segreteria del sindaco.

”Si tratta di un utile servizio, da oggi on line, a disposizone dei nostri cittadini – spiega Donato- Il sito è composto da quattro macro aree: scopri, trova, divertiti e news -e aggiunge -Una guida agevole e di facile navigazione, articolata in diverse sezioni. Alla scoperta delle identità del territorio, le bellezze storico-artistiche, le pulsazioni ed energie positive”.

Musica, teatro, arte di strada, mostre d’arte, eventi culturali e buona enogastronomia. Un cartellone che regalerà omaggi e tributi a grandi interpreti e autori della storia musica italiana. Gli indimenticabili brani di Domenico Modugno, Mina, Lucio Dalla animeranno alcuni dei suggestivi live del cartellone firmato dall’amministrazione comunale di Rende. Senza dimenticare l’enogastronomia di qualità con la sezione “Degustando Rende- Quando la cucina è spettacolo”. Dal 21 al 23 settembre, nel cuore del centro storico, veri e propri Cooking Show a cura della Maccaroni Chef Academy. Dalle ore 19, nei vicoli del borgo antico, in programma laboratori di cucina, pasta, olio e performance di pizzeria acrobatica.

Sabato 8 settembre, alle ore 19.30, negli spazi del Museo del Presente l’esordio con la mostra concorso “Geni Comuni”. A partecipare, oltre 50 artisti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Un progetto ideato da Luigi Le Piane. L’edizione 2018 vanta, inoltre, la collaborazione con la Fondazione Rambaldi. In programma, l’omaggio, dunque, al maestro degli effetti speciali, Premio Oscar Carlo Rambaldi. In mostra, nella serata inaugurale, la statuetta dell’Oscar conquistata dal maestro e il modello originale di ET (l’extraterrestre più celebre di Hollywood, protagonista della pellicola pluripremiata firmata da Steven Spielberg).

Da Martedì 11 settembre a Giovedì 13 Settembre il Settembre Rendese si sposta nel cuore del centro storico di Rende, sul palco di Piazza degli Eroi, con una tre giorni dedicata al jazz. Il cartellone ospiterà, infatti, la kermesse itinerante Peperoncino Jazz Festival. In scena l’11 settembre, il concerto di Sasà Calabrese; il 12 settembre sarà la volta di Wayne Tucker Quartet e a chiudere, il 13 settembre, Walter Ricci Trio.

Lunedì 17 e martedì 18 settembre, in Piazza Museo del Presente, un evento tutto da gustare! “Pizza al Presente, tra passato e futuro”, a cura dell’associazione Pizzerie Italiane Calabria.

Giovedì 20 settembre doppio appuntamento. La kermesse entra nel vivo con un grande evento dedicato alla scienza e con il concerto di uno dei gruppi più amati dal pubblico dei giovani.

Alle ore 20, in Piazza degli Eroi, Dipartimento di Fisica, l’intervista con Lucia Votano “La signora dei neutrini”.Dirigente di Ricerca associata all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), si occupa di fisica astro-particellare e in particolare di neutrini. Ha fatto parte, in rappresentanza dell’Italia, dello Strategy Group del CERN e dello Scientific Advisory Committee per il coordinamento europeo della fisica astro particellare.
Ha ricevuto numerosi premi e nel 2010 è stata insignita dal Presidente della Repubblica dell’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica Italiana per meriti scientifici. Ha pubblicato recentemente due libri divulgativi: “Il fantasma dell’universo-Che cos’è il neutrino”, Carocci editore 2015 e “La via della seta. La fisica da Enrico Fermi alla Cina”, Di Renzo editore 2017.

Alle ore 21.30, in Piazza Museo del Presente il concerto de Lo Stato Sociale. Alberto Cazzola, Lodovico Guenzi, Enrico Roberto, Francesco Draicchio e Alberto Guidetti, reduci dal passaggio dalla scena indipendente a quella mainstream grazie alla vittoria sfiorata al Festival di Sanremo col brano Una Vita in Vacanza, rivelatosi poi il tormentone estivo da disco di platino.

Venerdì 21 settembre, la rassegna torna ad “invadere” il centro storico. Dalle ore 19:00 spazio all’enogastronomia a cura di Maccaroni Chef Accademy, artisti di strada e lo spettacolo in vernacolo “Curnutu e Cuntientu” a cura della Compagnia Stuazzi&Pitazzi.

Alle 21, in Piazza degli Eroi, un grande appuntamento con l’Omaggio a Domenico Modugno (l’indimenticabile cantautore “Mr. Volare” che inaugurò la prima edizione del Settembre Rendese nel 1964) Un suggestivo concerto che ripercorrerà i capolavori di Modugno. In scena, Vince Abbracciante e Rudi Assuntino.

A seguire sempre in Piazza degli Eroi, il concerto-spettacolo “Ho sete” conAlessandro Haber accompagnato da Giuseppe Fulcheri. Uno spettacolo di poesia e musica protagonista il celebre attore teatrale e cinematografico.

Sabato 22 settembre, torna in scena il centro storico di Rende. Un’altra serata, a partire dalle ore 19:00, dedicata all’enogastronomia del territorio, e all’arte di strada. Alle ore 21, in via Bell’Arintha, “Sogno di una notte di mezza estate” del Teatro Rossosimona regia di Lindo Nudo. Una rivisitazione briosa della celebre commedia di William Shakespeare. Un divertissement corale che non tradisce il testo originale ma aggiunge in alcune scene la particolarità del dialetto calabrese alle vicende di amori non corrisposti e sortilegi ingarbugliati che caratterizzano le vicende di Oberon e compagni.

Alle ore 22, in piazza degli Eroi, un altro omaggio a una grande interprete della musica italiana Mina. Uno spettacolo che ripercorrerà i brani più amati della Signora della musica italiana. 2 grandi concerti, in scena, Andrea Braido Organ Jazz Trio e a seguire Greta Panettieri Quintet, ospite il grande trombettista di fama mondialeFlavio Boltro.

Domenica 23 settembre, il centro storico si animerà ancora una volta con gli stand di enogastronomici, la briosità degli artisti di strada. Alle ore 20.30, in via Bell’Arintha, torna il teatro con lo spettacolo della Compagnia Brandi-Orrico/Associazione Zahir“111” regia di Emilia Brandi. Una tragedia sulla disumanizzazione e la violenza insite in una dimensione familiare, in cui è decisiva, quanto inconsapevole, la mancanza di reale comunicazione e l’incapacità di rispondere in maniera coerente alle reciproche necessità fisiche ed emotive.

Alle ore 22, in Piazza degli Eroi, chiude la 3 giorni di concerti al centro storico, un altro grande cantautore della musica italiana. In scena, Fabio Concato accompagnato dal Trio jazz di Paolo di Sabatino. L’amore di Paolo Di Sabatino per le canzoni di Fabio Concato è la genesi di questo progetto, quando nel 2011 invita Fabio a partecipare al suo album “Voices”, non facendosi sfuggire l’occasione di proporgli di rivisitare una manciata di suoi successi e di vestirli con arrangiamenti e sonorità vicine al jazz acustico. Da allora si alternano numerosi concerti, uno più emozionante dell’altro, che portano ad immortalare questo connubio artistico, trasferendo di fatto in uno studio di registrazione la magia che si rinnova ad ogni live.

Mercoledì 26 settembre, la rassegna presenta un altro grande appuntamento musicale. In Piazza Unità d’Italia, il concerto di Eman.Nel 2012, grazie al successo ottenuto dal brano “Insane”, viene notato da Sony Music Italy, che lo mette sotto contratto. Anche il web non è rimasto indifferente ad Eman, tanto che il singolo “Amen”, nel 2015, è stato per settimane primo in classifica nella Viral 50 di Spotify. Successivamente, a febbraio 2016, esce “AMEN” per Sony Music Italy, il primo ufficiale album di Eman, che conquista il 37° posto della classifica FIMI. Il repertorio di Eman, difficilmente etichettabile, esplora mondi musicali spesso opposti: dal reggae al dark, dall’electro-rock alla musica d’autore contemporanea e d’ispirazione internazionale. L’originalità compositiva incontra testi impegnati, spesso veicolo di messaggi di carattere sociale o di denuncia, ma anche ironici e provocatori.

Gran finale del cartellone sabato 29 settembre. Un altro importante evento live che ricorderà un altro grande autore italiano, fil rouge della rassegna firmata dal direttore artistico Marco Verteramo. A chiudere la kermesse, il concerto “Lucio!” di Ron con un omaggio al grande Lucio Dalla. Un concerto che ripercorre alcuni tra i brani più importanti dell’amico e collega Lucio Dalla. Un viaggio nelle canzoni che i due hanno scritto insieme e che riproporrà l’indimenticabile repertorio di Dalla che Ron ha omaggiato con un album “Lucio!” uscito a marzo 2018.

 

 

Commenta

loading...