Cosenza, arrestato spacciatore di droga dopo un lungo inseguimento per le vie cittadine · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Cosenza, arrestato spacciatore di droga dopo un lungo inseguimento per le vie cittadine

venerdì 10 marzo 2017

COSENZA – Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Mobile, nel corso di mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione della spaccio di sostanze stupefacenti, alle ore 17:30 circa, in questa Via dei Mille, ha tratto in arresto per i reati di resistenza a P.U. e detenzione, ai fino dello spaccio, di sostanza stupefacente AIELLO Giovanni, 27 anni.

Nei fatti, personale dipendente nel mentre stava eseguendo dei controlli, si insospettiva degli atteggiamenti tenuti dal conducente del motociclo, marca Ducati, modello “Monster”.

Pertanto, decideva di procedere al controllo e gli intimava di fermarsi. Lo stesso, anziché ottemperare all’alt, si dava a precipitosa fuga per le vie del centro cittadino. Prontamente inseguito dagli operatori, nonostante l’uso dei segnali acustici e visivi, zigzagando tra le auto in transito e noncurante dei pedoni e delle altre autovetture, proseguiva imperterrito la sua corsa.

L’inseguimento continuava per alcuni minuti fino a quando, giunto in questa Piazza Zumbini, oramai incalzato dal personale operante, si vedeva costretto ad abbandonare la moto e a darsi alla fuga in una traversa di questa Via Nicola Serra dove gli operatori lo rintracciavano.

Sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un panetto di gr. 100, circa, di sostanza stupefacente del tipo “Hascisc” e la somma in contanti di €. 395,00.

Le indagini compiute nell’immediatezza, consentivano di rinvenire, in un parcheggio di questa Via Francesco Gaudio, la sua autovettura marca “Smart”, all’interno della quale venivano rinvenuti n. 3 involucri di sostanza stupefacente del tipo “Cocaina”, del peso complessivo di gr. 2,5, circa.

Dopo le formalità di rito l’Aiello Giovanni veniva tratto in arresto e su disposizione della Procura della repubblica di Cosenza accompagnato presso la sua abitazione in regime di degli arresti domiciliari.

loading...