Cosenza, arrestati cinque extracomunitari di origine marocchina per rissa · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Cosenza, arrestati cinque extracomunitari di origine marocchina per rissa

mercoledì 16 novembre 2016 - 18:29
Print Friendly, PDF & Email

imageCOSENZA – E’ tarda serata quanto nella centralissima Piazza Europa del capoluogo Cosentino, scoppia una rissa tra extracomunitari di origine marocchina, che con le loro urla richiamano l’attenzione dei residenti i quali avvertono il NUE 112 del pronto intervento dei Carabinieri.

Sul luogo dopo pochi minuti intervengono i militari della Compagnia di Cosenza, che trovano due uomini di nazionalità marocchina a terra con ferite alla testa, mentre altri connazionali alla vista dei militari si dileguavano.

Soccorsi dalle unità paramediche del 118 dell’Ospedale cittadino dell’Annunziata, intervenuti i feriti venivano trasportati d’urgenza presso il Pronto Soccorso, e successivamente dimessi, con prognosi di 20 giorni.

I fuggitivi venivano subito acciuffati: uno mentre cercava di darsi alla fuga nascondendosi nelle vie attigue, gli altri due presso le loro abitazioni pronti a darsi alla macchia.

Nel corso della notte trascorsa, i Carabinieri ricostruiscono l’intera vicenda. I soggetti coinvolti vivono con altri connazionali, circa venti, che si conoscono tra di loro, alcuni di questi giunti in Italia dal paese di origine dalla rotta Balcanica (Turchia), in un gruppo di appartamenti a ridosso di Piazza Europa. Tra questi vive un’unica donna con il marito e il figlio.

Ieri sera si presentava un connazionale che vive a San Giovanni in Fiore (CS), che il giorno prima si era presentato pretendendo di vivere con il gruppo ed era stato respinto. L’uomo arrivato sul pianerottolo sui cui danno gli appartamenti inizia a bussare su una porta, poi trova una porta aperta ove vive la donna, prima la saluta e poi in arabo comincia ad insultarla pesantemente. La donna spaventata lo caccia e comincia ad urlare, richiamando l’attenzione degli altri connazionali e del marito che intervengono e picchiano l’uomo, utilizzando anche delle bottiglie di vetro rotte, e al termine della colluttazione rimane ferito con uno dei marocchini intervenuto a difesa della donna.

A seguito delle testimonianze rese da alcuni marocchini, discordanti tra loro, ad eccezione di quelle della donna che ha di fatto chiarito la dinamica della vicenda, i Carabinieri hanno quindi arrestato alle prime luci dell’alba di oggi per rissa aggravata: Rakki Youssef di anni 33, Ben Sbaaa Abdelhaidi di anni 28, Terrikka Hamza di anni 29, Salim Nabil di anni 38, tutti incensurati e domiciliati in Cosenza e Maadour Abdeltif di anni 38 domiciliato a San Giovanni in Fiore, noto alle Forze dell’Ordine.

loading...