Scoperta casa per appuntamenti, arrestate due cittadine cinesi per false dichiarazioni sull’identità · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Scoperta casa per appuntamenti, arrestate due cittadine cinesi per false dichiarazioni sull’identità

mercoledì 5 ottobre 2016 - 18:05
Print Friendly, PDF & Email

casa_appuntamento_donne_cinesiVIBO VALENTIA – Nella serata di ieri 04 ottobre i Carabinieri della Stazione di Vibo Marina arrestavano 2 cittadine cinesi per il reato di false dichiarazioni sull’identità a seguito di un controllo d’iniziativa volto al contrasto della prostituzione. Nel pomeriggio dello stesso giorno i militari intraprendevano un servizio di osservazione nei pressi di un’abitazione ubicata in quella via Pescara all’interno della quale secondo una segnalazione anonima poi confermata da un annuncio apparso su un sito internet di incontri per adulti dal titolo “SOLO PER POCHI GIORNI SENSUALE E APPETITOSA ORIENTALE nr. telefonico…… VIBO MARINA” si sarebbero dovuti consumare rapporti sessuali a pagamento.

Fermati i primi due clienti i quali confermavano l’avvenuta consumazione con relativo pagamento gli operanti decidevano di entrare nell’appartamento per procedere al controllo di chi vi si trovava all’interno.

Nonostante le resistenze poste in essere dalle occupanti l’abitazione una delle quali tentava addirittura la fuga dal balcone, dopo un paio di tentativi, i carabinieri riuscivano a farsi aprire ed a fermare due giovani ragazze di nazionalità cinese ed un cliente.

Chiesti i documenti le ragazze confessavano di non averli e fornivano le prime generalità. Durante il controllo dell’abitazione i militari rinvenivano un borsello contenente del denaro, due telefonini e i passaporti delle ragazze dai quali si evinceva che i dati forniti in precedenza non corrispondevano con quelli sui documenti quindi, terminate le attività di identificazione le due donne venivano dichiarate in stato di arresto per la violazione dell’art.496 del Codice Penale.

loading...