Scossa di terremoto avvertita nel vibonese, studenti lasciano le scuole · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Scossa di terremoto avvertita nel vibonese, studenti lasciano le scuole

venerdì 23 settembre 2016

imageVIBO VALENTIA – Questa mattina nel vibonese è stata avvertita una scossa di terremoto di magnitudo 3.2. In diverse zone il sisma ha provocato il movimento di mobili e suppellettili suscitando paura nella popolazione. Gli studenti sono usciti dalle scuole e le lezioni sospese.

Secondo l’Istituto Nazionale di geofisica e vulcanologia il sisma è avvenuto ad una profondità di 6 km.

Dopo il terremoto del Centro Italia, tante le inchieste diffuse in tv per evidenziare che ad essere inagibili sono soprattutto gli edifici pubblici. In Calabria, in particolare, regione ad elevatissimo rischio sismico, le scuole e gli ospedali sono le strutture messe peggio e, nonostante questa amara consapevolezza, ogni giorno gli studenti continuano a frequentare questi edifici e i pazienti sono ricoverati in strutture che oltre che fatiscienti, potrebbe crollare alla minima scossa.

In tutto il mondo vengono adottate delle tecniche particolari per rendere antisismiche le abitazioni, tecniche che pare siano nate proprio in Italia. All’Aquila, considerato al momento il cantiere aperto più grande d’Europa, si stanno realizzando opere che vanno in questa direzione. Probabilmente ad Amatrice accadrà lo stesso. Ma perchè aspettare le tragedie? Quanti morti ci saranno ancora prima che tutto il Paese “adegui” le proprie strutture?

C.M.

 

loading...