Elicottero atterra nella piazza di Nicotera per un matrimonio. Coisp Calabria: “Si chiariscano ruoli e responsabilità” · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Elicottero atterra nella piazza di Nicotera per un matrimonio. Coisp Calabria: “Si chiariscano ruoli e responsabilità”

martedì 20 settembre 2016

Coisp2“Tutti gli organi competenti chiariscano ruoli e responsabilità per quanto accaduto nei giorni scorsi nella piazza di Nicotera, dove un elicottero è atterrato senza problemi, nell’area transennata, per un matrimonio dai dubbi contorni”. Lo afferma il Segretario Generale Regionale del Coisp Calabria – il Sindacato indipendente di polizia, Giuseppe Brugnano, commentando la notizia del matrimonio sfarzoso avvenuto in provincia di Vibo Valentia.

“E’ positivo sapere che la Procura abbia aperto un’indagine e che la Dda stia seguendo il caso – aggiunge Brugnano – ma la risposta a quanto avvenuto deve essere corale. Dopo il funerale show dei Casamonica, oggi è la Calabria a fare notizia con il matrimonio con Ferrari, Maserati ed elicottero. E’ evidente che qualcosa non abbia funzionato a dovere e per rilanciare questa terra occorre ripartire dalle regole basilari. Come sia possibile che un elicottero atterri nella piazza centrale di un paese senza che nessuno ne sappia nulla?”.

Secondo Brugnano, “occorre chiarire definitivamente i rapporti, ma anche le presenze al ricevimento, considerato che alcune indiscrezioni giornalistiche riportano che lo stesso sindaco di Nicotera fosse presente al matrimonio. Le attenzioni dello Stato nei confronti di Nicotera hanno portato, negli ultimi anni, a due scioglimenti per infiltrazioni mafiose ed una terza verifica è in atto, per questo – sottolinea il Coisp Calabria – è necessario che le persone oneste abbiano un segnale inequivocabile, perché l’eventuale sfarzo con cui la criminalità organizzata celebra i propri riti pubblici, non deve essere l’occasione per ostentare e confermare in piazza il proprio potere. La Calabria merita legalità e tutte le istituzioni devono interagire per fornire risposte concrete – conclude Brugnano – a partire da questo equivoco e triste episodio”.

loading...