‘Ndrangheta, minacciano segretaria Lega Nord a Brescello, cinque accusati · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

‘Ndrangheta, minacciano segretaria Lega Nord a Brescello, cinque accusati

venerdì 8 luglio 2016 - 10:40
Print Friendly, PDF & Email

BOLOGNA – Il Gup di Bologna Gianluca Petragnani Gelosi ha rinviato a giudizio cinque persone, accusate a vario titolo di minacce, ingiuria e tentata violenza privata di cui sarebbe stata vittima a fine 2009 Catia Silva, segretaria della Lega Nord a Brescello, il Comune del Reggiano recentemente sciolto per infiltrazioni di ‘ndrangheta.
Gli imputati, che andranno a processo davanti al tribunale di Reggio Emilia, sono Salvatore Grande Aracri, nipote di Nicolino, ritenuto il capo della cosca, poi Alfonso Diletto, uno dei vertici dell’organizzazione messa a fuoco dall’indagine ‘Aemilia’ e condannato in primo grado a 14 anni e due mesi, Carmine e Girolamo Rondinelli e Salvatore Frijio. Dopo alcune dichiarazioni a giornali in cui denunciava la presenza della criminalità organizzata nel paese, Silva, secondo l’ipotesi d’accusa, sarebbe stata minacciata anche di morte. I reati contestati ai cinque hanno l’aggravante di aver agito per agevolare un’associazione mafiosa. Silva è costituita parte civile.

loading...