Pizzo, rapina alla Chiesa di Piedigrotta, arrestato pregiudicato del luogo · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Pizzo, rapina alla Chiesa di Piedigrotta, arrestato pregiudicato del luogo

martedì 13 ottobre 2015 - 21:47
Print Friendly, PDF & Email

arrestoPIZZO (VV) – A distanza di poco più di 20 giorni i militari della Compagnia Carabinieri di Vibo Valentia hanno assicurato alla giustizia un altro rapinatore.

Il 2 settembre ad essere arrestato fu un cittadino di nazionalità bulgara residente in provincia di Crotone che consumò una rapina a mano armata ai danni di una tabaccheria di Via Nazionale. Ad essere arrestato oggi è stato invece un rapinatore del luogo FACCIOLLO Ercole cl. 1969, pluripregiudicato di Pizzo.

L’uomo alle ore 12.30 circa ha fatto irruzione nello storico Santuario della Madonna di Piedigrotta e, dietro la minaccia di un coltello, intimava all’impiegata della società appaltatrice che si occupa, per conto del comune di Pizzo, della vendita dei biglietti per l’ingresso al sito sacro, di consegnargli l’incasso ammontante a circa 100 euro.

Subito è scattato il panico tra i turisti, a quell’ora numerosi, e il malvivente dopo aver arraffato qualche banconota dapprima colpiva con un calcio la malcapitata impiegata e, successivamente, allo scopo di guadagnare la via di fuga, sferrava un pugno al volto un malcapitato turista tedesco in quel mentre intervenuto in soccorso della donna.

I militari della dipendente Stazione Carabinieri di Pizzo giunti sul posto nell’immediatezza dei fatti, raccolti i primi elementi e compresa la direzione di fuga del malfattore, si poneva subito sulle sue tracce riuscendo a rintracciarlo immediatamente sul tratto di spiaggia prospiciente il santuario.

Dopo averlo bloccato e perquisito i Carabinieri hanno rinvenuto il coltello utilizzato per l’azione delittuosa nonché le banconote portate via poco prima. Con il supporto dei colleghi del Nucleo Radiomobile intervenuti sul posto il soggetto veniva condotto presso gli uffici della locale Stazione ove veniva dichiarato in arresto per i reati di rapina a mano armata, lesioni personali e porto abusivo di arma.

Ora il FACCIOLLO si trova ristretto presso la casa circondariale di Vibo Valentia a disposizione dell’autorità giudiziaria.

loading...