Celebrato a Vibo l’anniversario della fondazione del corpo della Guardia di Finanza · LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Celebrato a Vibo l’anniversario della fondazione del corpo della Guardia di Finanza

martedì 23 giugno 2015

anniversario_gdf_vibo1VIBO VALENTIA – In occasione del 241° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di Finanza, le fiamme gialle vibonesi hanno celebrato l’evento, presso la Caserma “G. Vizzari” di Vibo Marina, con una cerimonia militare a carattere interno, quale alto momento di condivisione tra tutte le componenti della categoria Ufficiali, Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri, in servizio e congedo, del ramo ordinario e di mare.
Nel corso della cerimonia il Comandante Provinciale – Col. Paolo Valle ha inteso sottolineare l’importanza della testimonianza che si rende con il proprio comportamento sia in servizio che nella vita privata e che deve essere improntato alla dedizione e all’entusiasmo per il lavoro e all’educazione ed al rispetto di tutti i cittadini con cui si viene in contatto.
La cerimonia, semplice, ma carica di emozioni è iniziata con la lettura del messaggio pervenuto, per la circostanza, dal Presidente della Repubblica e dell’Ordine del Giorno speciale del Comandante Generale.
Il momento di festa è stato propizio per la consegna delle ricompense di ordine morale concesse nel corso dell’ultimo anno ai militari del Corpo che, in provincia, si sono particolarmente distinti, in servizio, per le attività espletate.
Prima di sciogliere le righe, non è mancata, la lettura della Preghiera della Guardia di Finanza, che nelle particolari circostanze di aggregazione del personale rappresenta ulteriore elemento di coesione. La Guardia di Finanza di Vibo Valentia nella prosecuzione della missione di tutela dell’Economia Legale a favore delle imprese rispettose delle regole e dei cittadini onesti ha continuato in questi primi mesi dell’anno 2015, senza soluzione di continuità, ad operare nel solco delle attività di servizio avviate nella scorsa annualità secondo tre direttrici operative principali: attività investigativa, d’iniziativa e su delega dell’Autorità Giudiziaria e Contabile, piani operativi sviluppati in tre macro-aree generali d’intervento istituzionale (lotta all’evasione, all’elusione e alle frodi fiscali, tutela della spesa pubblica e contrasto alla criminalità organizzata ed economica), controllo del territorio tramite il quale i Reparti territoriali e le articolazioni della Componente aeronavale assicurano il contrasto ai traffici illeciti realizzati via mare, quali il traffico di stupefacenti, di rifiuti pericolosi e tossici, di merci soggette a particolari vincoli normativi derivanti da norme comunitarie o nazionali e, in collaborazione con le altre Forze di Polizia, fornire il proprio contributo nel quadro delle iniziative rivolte al contrasto dell’immigrazione clandestina.

anniversario_gdf_vibo2Nell’ambito del Contrasto alle Frodi Fiscali e all’Economia Sommersa sono state recuperate a tassazione ingenti risorse sottratte all’erario.
Nei primi cinque mesi dell’anno sono stati già verbalizzati 3 evasori totali/paratotali nonché scoperti 28 lavoratori irregolari di cui 27 completamente in nero (12 i datori di lavoro verbalizzati per utilizzo di manodopera irregolare ed in nero), mentre in 850 controlli sul rilascio di scontrini/ricevute fiscali è stato rilevato oltre il 41% di irregolarità; sono stati denunciati 14 responsabili di frodi e reati fiscali, In termini di concretezza per l’effettivo recupero dei tributi evasi sono state avviate procedure di sequestro patrimoniale nei confronti dei responsabili di reati tributari per 7,5 milioni di euro con riferimento a cui sono già stati eseguiti provvedimenti per 300 mila euro, nella forma del sequestro per equivalente, risorse che verranno acquisite definitivamente al patrimonio dello Stato una volta conclusi i relativi procedimenti. Sono state proposte, altresì, misure cautelari amministrative per oltre 4,5 milioni di euro.
Nel settore della Vigilanza sulla Spesa Pubblica, sono stati effettuati moltissimi interventi, tra cui 14 in materia di incentivi comunitari e nazionali (verbalizzati 21 soggetti, di cui 16 denunciati a piede libero all’A.G.), rilevando indebite percezioni per quasi 6 milioni di euro e bloccando l’erogazione di contributi concessi, ma non ancora erogati, per oltre 25 milioni di euro.
L’impegno a tutela dei cittadini è a 360° con mirati servizi, anche interforze, per la prevenzione e repressione del gioco illegale e in particolare la tutela dei minori, la lotta alla contraffazione, la tutela del made in Italy ed il contrasto alla commercializzazione di prodotti non sicuri e dannosi per la salute. Fondamentale in tali comparti le attività di “controllo economico del territorio”, reso possibile anche grazie all’ausilio del dispositivo di pubblica utilità 117.
Nell’ambito della tutela del mercato dei capitali sono in corso di approfondimento decine di Segnalazioni di Operazioni Sospette e mirate Ispezioni e Controlli Antiriciclaggio.
Molto efficace continua ad essere l’azione di contrasto alla criminalità organizzata, dove in applicazione della normativa antimafia, sono stati interessati da mirati accertamenti 23 soggetti (21 persone fisiche e 2 giuridiche) e proposti sequestri di beni per 1,5 milioni di euro, di cui € 725.0000 già eseguiti.

loading...