Lamezia, ispirato al presepe del S. Martino di Napoli il presepe della casa di riposo “Tamburelli” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia, ispirato al presepe del S. Martino di Napoli il presepe della casa di riposo “Tamburelli”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Si ispira a uno dei più famosi presepi napoletani, il presepe Cuciniello, custodito nel celebre museo nazionale di San Martino, il presepe realizzato anche quest’anno presso la casa di riposo “Tamburelli”.

Circa ottanta pastori originali napoletani, collocati in una scenografia realizzata come ogni anno con materiali poveri e tradizionali, dal sughero alla cartapesta, caratterizzano la rappresentazione della nascita di Gesù a cui lavorano già dai mesi estivi i giovani della cooperativa francescana “Padre Gesualdo”, guidati dal direttore della casa Antonello Coclite e dal professoreBruno Bagalà.

I giochi di luce, il clima di raccoglimento e la cura artistica dei particolari rendono suggestivo come ogni anno il presepe della Tamburelli, un punto di riferimento per tutta la città nel periodo delle festività, dove parenti e amici che nei prossimi giorni faranno visita agli ospiti della Casa e tanti cittadini potranno sostare per qualche momento e vivere con maggiore intensità, grazie all’ausilio della rappresentazione artistica, quello spirito natalizio che apre i cuori all’incontro con Dio  che si fa uomo e viene ad abitare nella “città degli uomini”, proprio come quella rappresentata dal presepe.

Il presepe è stato inaugurato nei giorni scorsi con la benedizione da parte del guardiano del convento di S. Antonio Fr. Bruno Macrì e i piccoli studenti dell’istituto comprensivo Perri – Pitagora.  Si potrà visitare la rappresentazione tutti i giorni, fino all’Epifania e per gran parte del mese di gennaio.

Commenta

loading...