Oltre 350 persone alla serata “Un mondo d’amore” a sostegno dell’emporio della solidarietà della comunità Masci Lamezia Terme 2 · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Oltre 350 persone alla serata “Un mondo d’amore” a sostegno dell’emporio della solidarietà della comunità Masci Lamezia Terme 2

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Oltre 350 persone hanno partecipato all’evento di solidarietà “Un mondo d’amore”, organizzato dalla comunità Masci Lamezia Terme 2 “Don Pasquale Luzzo” in un locale lametino, per sostenere l’emporio della solidarietà, ideato e realizzato ormai otto anni fa dalla comunità Masci,  per rispondere al monito evangelico “date loro voi stessi da mangiare” e al desiderio tipicamente scout di “lasciare il mondo migliore di come lo si è trovato”.

Una serata di festa e solidarietà, che ha avuto come tema conduttore il racconto delle tante forme con cui si esprime l’amore: in famiglia, nella vita sociale e lavorativa, nell’associazionismo e nei piccoli gesti quotidiani. Un’occasione in cui i responsabili della comunità, Anna Maione e Aldo Stella,hanno fatto il punto sugli otto intensi anni di attività dell’emporio della solidarietà lametino, tra i primi sette in Italia e il primo nel meridione.

Millecinquecento famiglie che hanno usufruito del servizio dell’emporio, ottomila spese donate gratuitamente,  seimila persone sostenute. Questi i numeri che raccontano gli otto anni di vita di un progetto, nato con la collaborazione fondamentale del Comune di Lamezia Terme che ha sostenuto l’emporio per i primi tre anni di attività a cui è subentrato nel 2014 la Caritas diocesana. Oltre i numeri e i dati, i valori fondanti del progetto continuano ad essere la promozione integrale della persona, che non ripiega maisull’assistenzialismo ma ne sostiene la responsabilizzazione, la collaborazione e il lavoro in rete con le diverse realtà del territorio. Un progetto che va avanti da ormai otto anni grazie alle attività di autofinanziamento della comunità Masci, alle attività benefiche di altre associazioni a favore dell’emporio, alle donazioni di beni da parte di cittadini e  attività imprenditoriali.

A “farsi prossimo” e a tendere una mano a tanti cittadini e famiglie in situazioni di difficoltà, gli scout della comunità e i volontari formati dalla Caritas diocesana che operano all’interno del mercato Botticelli, sede dell’emporio. Ogni mese tra le ottanta e le cento famiglie, tramite i centri di ascolto della Caritas diocesana e parrocchiali, accedono al servizio.

Un evento che ha dato voce e ha mostrato il volto di una Lamezia solidale, con il coinvolgimento degli studenti dell’Istituto alberghiero “Einaudi” diretto da Rossana Costantino: sono stati proprio gli studenti, guidati dai loro docenti Notaro e Marinaro, a preparare la cena e ad occuparsi del servizio ai tavoli, vivendo al tempo stesso un’esperienza formativa e di solidarietà autentica.

Da parte dei responsabili della comunità Masci, un ringraziamento agli studenti, ai docenti, alle tante attività imprenditoriali lametineche hanno consentito la realizzazione della serata, ai tanti cittadini che hanno partecipato, espressione di quel modo di operare che contraddistingue da quasi dieci anni l’emporio della solidarietà, fatto di concretezza e di sinergia con tutti coloro che desideranomettersi a servizio degli altri.

Commenta

loading...