Lamezia, proiettato il film-documentario «Monsignor Vittorio Moietta, il Vescovo mandato da Dio» · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Lamezia, proiettato il film-documentario «Monsignor Vittorio Moietta, il Vescovo mandato da Dio»

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Grande successo ha avuto la proiezione del film-documentario «Monsignor Vittorio Moietta, il Vescovo mandato da Dio», scritto e diretto dal giornalista ed editore lametino Massimo Iannicelli, saggista e storico, nonché direttore del mensile «Storicittà», che ha avuto luogo giovedì scorso 15 novembre nel Seminario Diocesano, nella ricorrenza del Cinquantennale dell’Istituzione della Città di Lamezia Terme, che proprio il 15 novembre del 1968 iniziò la sua vita di ente, dopo la sua istituzione mediante DPR del 4 gennaio precedente.

Il lungometraggio ha messo in luce la stupenda figura di un piemontese innamorato della nostra terra in maniera viscerale, autentica, pura, vera e completa. Un breve lasso di tempo quello dell’episcopato di Mons. Moietta, che tuttavia è rimasto indelebile. Anche durante la malattia (che lo portò alla prematura morte a soli cinquanta anni d’età) ed il ricovero al «Niguarda» di Milano, il suo primo pensiero fu per la sua Diocesi: «Appena le forze me lo consentiranno i miei primi passi li muoverò verso di voi a Nicastro».

Un lavoro intriso di storia, passione e bellezza interiore, che non può non essere visto, approfondito ed amato.

L’ex Sindaco di Lamezia, Paolo Mascaro — intervenuto alla serata — ha così commentato: «La figura di Monsignor Moietta dimostra ancora una volta quanto sia l’amore a muovere il corso della Storia e quanto si possa perdutamente amare una Comunità.

In soli due anni trascorsi in una terra a lui dapprima sconosciuta, ma stupenda ed ospitale, lascia una traccia indelebile della sua umile e maestosa umanità e riesce a penetrare nel cuore di una Comunità che lo acclama.

Complimenti vivissimi all’autore che ha saputo illustrare in maniera sapiente una bellissima pagina della nostra storia, divulgando il sorriso di un Uomo che, a distanza di oltre mezzo secolo, può ancora positivamente contagiare una Comunità che ha tanto bisogno di crescere».

Il docufilm verrà proiettato prossimamente nelle scuole e nelle parrocchie cittadine. Prevista anche una proiezione in data da stabilirsi a Casale Monferrato (Alessandria) e a Brusasco (Torino) paese natale di Monsignor Moietta. 

Commenta