Antica Kroton, sottoscritte le prime convenzioni. Entrate in fase operativa attività per 36 mln di euro · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Antica Kroton, sottoscritte le prime convenzioni. Entrate in fase operativa attività per 36 mln di euro

Con la sottoscrizione delle prime convenzioni tra la Regione Calabria e il Comune di Crotone e la Regione Calabria e il Mibac sono entrate in una fase operativa attività per un importo di circa 36 milioni di euro riguardo all’accordo relativo all’ Antica Kroton. Alla sottoscrizione degli atti, avvenuta nella Cittadella regionale, hanno partecipato il dirigente Domenico Schiava per la Regione Calabria, il sindaco Ugo Pugliese per il Comune di Crotone e Salvatore Patamia, segretario regionale del Mibac.

Nelle prossime settimane il Dipartimento Cultura provvederà alle anticipazioni delle risorse che consentiranno ai soggetti attuatori di procedere alla progettazione e all’appalto delle opere. In particolare, sono state sottoscritte 11 convenzioni che interessano la valorizzazione dell’area archeologica del quartiere settentrionale, l’area dell’archeologia urbana, il Lacinio  e il percorso tra la Città e Capo Colonna,  la riqualificazione della scuola di San Francesco; altre convenzioni, in particolare quelle relative alle attività previste in una fase più avanzata del programma, saranno perfezionate e sottoscritte nei prossimi giorni. 

Il presidente della Giunta regionale Mario Oliverio ha espresso piena soddisfazione del decisivo passo in avanti compiuto in relazione all’attuazione del programma. “Il recupero e la valorizzazione di Antica Kroton – ha dichiarato Oliverio –  è uno dei progetti strategici sui quali la Giunta regionale ha puntato con determinazione impegnando oltre 61 milioni e 700 mila euro sul PAC 2014-2020. Abbiamo alle spalle una fase di proficua concertazione tra la Regione, il Comune di Crotone e il Mibac che ha dato corpo ad uno dei più grossi interventi previsti nella storia più recente della città.

Adesso vanno rispettati i cronoprogrammi allegati agli atti sottoscritti. E la Giunta regionale, che svolge un ruolo di coordinamento, sarà attenta a che l’investimento abbia le ricadute attese nel campo del recupero e valorizzazione della città di Crotone.”

Commenta

loading...