Il Premio Rotary Club di Lamezia “Valter Greco” al tenore di fama mondiale Leonardo Caimi · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Il Premio Rotary Club di Lamezia “Valter Greco” al tenore di fama mondiale Leonardo Caimi

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Il Rotary Club di Lamezia Terme, presieduto dal dott. Vincenzo Scarcella, premierà il maestro lametino Leonardo Caimi, tenore di fama internazionale. La cerimonia si terrà mercoledì 30 maggio 2018 alle ore 18 all’auditorium del Liceo “Tommaso Campanella” in via Colombo.

Per l’occasione il noto tenore riceverà il Premio Rotary Club “Valter Greco”, giunto quest’anno alla quarta edizione. Alla cerimonia, particolarmente importante e molto sentita dal club service, prenderanno parte autorità civili e istituzionali. Nel corso della serata ci sarà l’esibizione del “Campanella Quartet” e del pianista Francesco Scaramuzzino. Presenterà l’evento la giornalista Tiziana Bagnato.

Il maestro Leonardo Caimi è nato a Lamezia Terme, ha studiato al Conservatorio “Torrefranca” di Vibo Valentia, conseguendo il diploma in clarinetto e, successivamente, al Conservatorio “Corelli” di Messina dove si è diplomato in canto lirico. Nel frattempo ha conseguito la laurea in Filosofia all’Università degli Studi di Messina, con il massimo dei voti e la lode. Vincitore e finalista in molti concorsi anche internazionali, si è esibito nei più importanti teatri italiani e all’estero in Giappone, Ungheria, Salisburgo – per il Festival. Intensa è la sua attività concertistica con l’orchestra dei Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme di Milano e, in collaborazione con la “Associazione Amici di Josè Carreras per la lotta contro la leucemia”, al Teatro Regio di Torino. La sua versatilità teatrale e vocale gli permette di affrontare con disinvoltura un ampio repertorio operettistico.
Tra le opera in cui si è esibito, “Turandot”, “Cavalleria rusticana & Pagliacci”, Carmen, Tosca e Madama Butterfly.

Commenta