Convegno sull’amianto a Sibari, unanimi consensi per l’iniziativa promossa dall’ing. Francesco Gallo · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Convegno sull’amianto a Sibari, unanimi consensi per l’iniziativa promossa dall’ing. Francesco Gallo

SIBARI (COSENZA) – “Contaminazione ambientale da amianto: rischi per la salute, prevenzione e ruolo delle Istituzioni”. È questo il tema di un importante convegno, a caratura regionale, svoltosi ieri mattina presso il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide.

Ad organizzare l’iniziativa l’Osservatorio Nazionale Amianto – Comitato Provinciale di Cosenza con il patrocinio di: Regione Calabria, Comune di Cassano allo Ionio, Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza, Arpacal, Ordine degli Ingegneri di Cosenza, Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Cosenza, Collegio Geometri di Cosenza, Ordine dei Geologi della Calabria, Inail ed Anci Calabria. Ne dà notizia il giornalista Fabio Pistoia.

Principale promotore dell’interessante momento di discussione e confronto su tale delicata tematica di così stringente attualità è stato l’ing. Francesco Gallo, stimato professionista coriglianese, progettista ed esperto in sicurezza cantieri, tra i relatori dell’assise.

Il convegno ha evidenziato tutte quelle problematiche legate alla presenza di amianto sulle strutture pubbliche e i possibili finanziamenti posti dal Ministero dell’Ambiente attraverso il bando nazionale n. 562/2017 che stanzia, per richiesta progetti, la somma di quindicimila euro nell’annualità 2018. Al dibattito hanno partecipato rappresentanti di Istituzioni preposte, ciascuno in base al proprio ruolo e competenza, fornendo il massimo delle informazioni giuridiche e scientifiche sui dati riportati a livello regionale in materia di amianto.

Unanimi i consensi per l’elevata qualità degli interventi e ampia la partecipazione di pubblico, che testimonia ancora una volta la grande attenzione che può e deve essere costante sull’argomento amianto, pericolo del nostro territorio e della nostra salute.

Commenta