Il valore della differenziata, ecco i numeri di Rende · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Il valore della differenziata, ecco i numeri di Rende

RENDE (COSENZA) – Cresce la consapevolezza da parte dei cittadini sul valore della raccolta differenziata. A Rende, dove meno di un anno fa è stato attivato il servizio “porta a porta” in collaborazione con Calabra Maceri Spa, è stato raggiunto il traguardo del 70% .

Abbattuta del 42% la quota di Rsu (residuo solido urbano/ indifferenziata) che è passata dal 1.113 tonnellate raccolte nel mese di marzo 2017 alle 638 tonnellate dello scorso mese. Se si raffrontano i dati emerge inoltre che parallelamente è quasi raddoppiata la quota di organico raccolta, nello specifico a marzo 2017 la frazione organica comprensiva di sfalci e potature si attestava intorno alle 441 tonnellate, salite a 739 tonnellate a marzo di questo anno. Questa tipologia di rifiuto diventa una risorsa preziosa per il terreno, L’organico infatti viene trasformato in fertilizzante nell’impianto di compostaggio di Calabra Maceri. Più che raddoppiata la quantità di vetro raccolta e che sarà riciclata attraverso l’intervento delle aziende di riferimento. A marzo del 2017 nelle campane venivano conferite circa 43 tonnellate, a marzo di quest’anno sono state 85 le tonnellate conferite attraverso il sistema porta a porta. Resta costante il dato del recupero della plastica e alluminio. Oltre 221 tonnellate conferite dai rendesi nel mese. Per questa tipologia di materiale bisogna ricordare che tutte le utenze commerciali della città erano già servite dal servizio porta a porta a marzo 2017.

Il dato della raccolta di plastica e alluminio non tiene conto inoltre della quota del materiale che i cittadini conferiscono direttamente nei compattatori attraverso i sistemi di riciclo incentivante. Segno positivo anche per la raccolta di carta e cartone + 2,4% rispetto alla quota raccolta nello stesso periodo dello scorso anno. I ricavi della vendita di carta, plastica, metallo, vetro ed ingombranti vengono scontati dal costo del servizio, secondo il piano economico di gestione dei rifiuti del Comune di Rende e considerati al prezzo massimo di vendita.

“La collaborazione dei cittadini diventa essenziale per il miglioramento del servizio- spiega il sindaco Marcello Manna”. Nella seconda fase, avviata nelle scorse settimane, sono state intensificate le operazioni di monitoraggio sul territorio. Gli agenti della Polizia Municipale e i tecnici incaricati da Calabra Maceri stanno effettuando degli accertamenti per il corretto conferimento dei rifiuti. In due settimane sono molte le multe elevate, la maggior parte delle quali relative ad abbondono dei rifiuti in strada. I rifiuti, spiegano in una nota i tecnici di Calabra Maceri, devono essere conferiti negli appositi mastelli. I contenitori inoltre devono essere sempre ritirati. Giro di vite anche per chi non osserva gli orari e il calendario di conferimento.

Commenta