Direttore Treccani Bray: “Realtà come Trame danno ai giovani di Lamezia fiducia nel futuro che li aspetta” · LameziaClick LameziaClick

LameziaClick Quotidiano Online | Notizie in tempo reale | Cronaca, news, notizie, sport, inchieste, politica, economia, da Lamezia Terme, dal lametino, dalla Calabria

Direttore Treccani Bray: “Realtà come Trame danno ai giovani di Lamezia fiducia nel futuro che li aspetta”

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – “Se Treccani ha nel suo Dna la missione di conservare la memoria per costruire il futuro, Trame ha nel Dna della sua storia, certamente più breve ma così significativa, l’impegno di tante donne e tanti uomini che in maniera volontaria dedicano il loro tempo e la loro passione animati da un forte spirito civico, da un forte senso etico e morale. Lo fanno in una realtà come Lamezia Terme, che soffre fenomeni di illegalità, come ci dimostra questo ennesimo commissariamento. Realtà come Trame, il lavoro della Fondazione e soprattutto l’impegno volontario dei giovani possono dare ai ragazzi di Lamezia fiducia nel futuro che li aspetta”.

Così il direttore dell’istituto dell’Enciclopedia Treccani Massimo Bray, intervenuto all’Istituto “Einaudi” di Lamezia Terme nell’ambito del progetto #Trameoff, tra le tante attività promosse dalla fondazione Trame e dall’associazione Antiracket Lamezia Onlus nelle scuole in vista del festival di giugno.

L’incontro, aperto da Maria Teresa Morano della Fondazione Trame, dal commissario straordinario del Comune di Lamezia Terme Francesco Alecci e dalla dirigente dell’Einaudi Rossana Costantino, ha visto coinvolti gli studenti di tutti gli istituti superiori lametini.

“La collaborazione, ormai da diversi anni, tra la Treccani e la Fondazione Trame – ha proseguito Bray – è finalizzata a creare la consapevolezza del ruolo decisivo della cultura nella formazione dei nuovi cittadini. La Treccani da sempre lavora sulle parole, che sono parte identitaria del nostro Paese. Le parole custodiscono la memoria e servono a districarsi in un presente ricco di sfide e segnato dalla diffusione di false notizie, che colpiscono soprattutto i più giovani. Per questo insieme a Trame, che ha raccolto la sfida di affidare alla cultura e ai libri il contrasto alle mafie, possiamo trovare vie d’uscite ai fenomeni di illegalità e corruzione”

Commenta